Formazione/ Acireale, il vescovo Raspanti consegna l’attestato ai giovani tecnici di propagazione e potatura

Si è recentemente concluso il corso di “Esperto in tecniche di propagazione e potatura”.
Nell’attuale crisi economica che stiamo vivendo, le nuove tecniche nelle coltivazioni agricole rappresentano una luce di speranza e di incoraggiamento per i giovani che non riescono a trovare lavoro.corso potatura 2 (1080 x 810)corretta
Il corso nasce da un incontro di imprenditori nel settore agricolo del nostro territorio per la necessità di creare figure specializzate, ed è stato realizzato dalla “Fondazione città del fanciullo” di Acireale in collaborazione “C.R.A”(Centro Ricerca Agrumicultura), con il “COPAS” (Consorzio Produttori Agrumi Sicilia) e con l’azienda vivai piante Faro di Riposto.
Il percorso formativo, coordinato dalla dott.ssa Marina Scandura della “Citta del fanciullo”, si è svolto nell’ex Istituto di Scienze religiose “S. Agostino” di Acireale, ed è stato tenuto da alcuni ricercatori e operatori “del C.R.A.” e ricercatori dell’Università di Catania. Le esercitazioni sono state realizzate nell’Istituto delle “C.R.A”, nell’Azienda Eugenio Calabretta e nell’Azienda vivai piante Faro.
corso potatura- Premiati (1080 x 810)correttaNella sala congressi dell’Azienda Faro, il vescovo di Acireale mons. Antonino Raspanti, nella qualità di presidente della “Fondazione città del fanciullo, ha presieduto la cerimonia di consegna degli attestati ai corsisti. Ha pure sottolineato l’importanza di un ritorno alle origini nelle coltivazioni e la necessità di servirsi delle nuove tecnologie, augurando loro la possibilità di potere trovare un lavoro in questi tempi difficili.

                                                                                   Salvo Cifalinò