Fotografia / “Obiettivo Terra 2018”, concorso per valorizzare il grande patrimonio ambientale italiano

Dopo il grande trionfo degli anni scorsi, il 21 dicembre 2017 è partita l’iniziativa dellla 9° edizione del concorso di fotografia geografico-ambientale sostenuto dalla fondazione Univerde e Società Geografica Italiana Onlus, – come si legge in una nota stampa dello stesso centro di servizio – concorso che mira a valorizzare e promuovere il patrimonio ambientale, del paesaggio, dei borghi, delle tipicità e folclori enogastronomici, agricoli, artigianali, storico-culturali, sociali dei parchi nazionali, regionali, interregionali e delle aree marine protette d’Italia. Così da trasmettere un prototipo  di turismo ecosostenibile e responsabile.

Si rinnova puntualmente quest’incontro, che ha già ricevuto nel 2018 il patrocinio morale di tutti i parchi nazionali d’Italia, con il creato rivolto agli amanti della fotografia a cui si richiede di eternare le bellezze di madre natura con i suoi paesaggi, fauna e tutte quante le risorse della penisola, volgendo lo sguardo agli incantevoli splendori che la biodiversità ci dona e principalmente di rafforzare il lavoro dei parchi e delle aree marine protette che cercano ogni giorno di tutelare i nostri tesori.

La premiazione si terrà a Roma il 23 aprile 2018 a Villa Celimontana; il giorno precedente, invece, sempre nello stesso luogo si celebrerà l’earth day ( 48° giornata mondiale della terra). La partecipazione è aperta a tutti, italiani e stranieri, residenti o domiciliati in Italia che abbiano superato i 18 anni di età entro il 21 marzo 2018. Entro la medesima data i  partecipanti possono inviare una foto scattata in un parco nazionale, regionale, interregionale o in una area protetta. La partecipazione è gratuita, sarà necessario registrarsi sul portale www.obiettivoterra.eu e caricare la foto a colori, attenendosi alle caratteristiche tecniche avvertite dal regolamento. E’ possibile candidarsi con una sola foto a partecipante.

Al vincitore di “Obiettivo Terra” 2018 spetteranno un premio di euro 1.000, (euro mille)  la propria foto esposta al pubblico in una delle piazze centrali di Roma ed una targa ricordo donata dai soggetti promotori. Il regolamento ed i risultati sono consultabili sul sito www.obiettivoterra.eu,www.fondazioneuniverde.itwww.societageografica.it

Inoltre, tra le foto candidate, saranno selezionati i vincitori delle “Menzioni” per ognuna delle seguenti categorie: Alberi e foreste; Animali; Area costiera; Fiumi e laghi, Paesaggio agricolo, Turismo sostenibile. Per questa edizione sono state istituite anche le Menzioni Speciali: Borghi (alla più bella foto di un borgo all’interno di un parco italiano, in collaborazione con l’Associazione “I borghi più belli d’Italia); Patrimonio geologico (alla foto che meglio rappresenti il patrimonio e il paesaggio geologico dei parchi, i siti a valenza geologica e opere antropiche che si integrano nel contesto geologico o geomorfologico, in collaborazione con la Società Italiana di Geologia Ambientale – Sigea); Earth Day (allo scatto che meglio rappresenti l’accessibilità e la fruibilità per le persone con disabilità e a ridotta mobilità in un parco, in collaborazione con Fiaba Onlus); Madre Terra (premio dedicato al 2018 “Anno nazionale del cibo italiano” alla foto più rappresentativa di un prodotto agricolo tipico, di un piatto tradizionale o dell’artigianalità enogastronomica dai parchi); Obiettivo Mare (alla migliore foto subacquea scattata in un’area marina protetta, in collaborazione con Marevivo).
È, inoltre, istituito un premio speciale, in collaborazione con Fiaba Onlus, al parco nazionale, regionale o interregionale o all’area marina protetta che si siano maggiormente distinti per favorire l’accessibilità e la fruibilità dell’area protetta per le persone con disabilità e a ridotta mobilità.

Maria Pia Risa