Fuci Sicilia / Giovedi 23 marzo tavola rotonda a Catania sul processo di trasformazione dell’Università italiana

Una tavola rotonda sul tema “Tra valutazione e riconoscimento del merito, quale progetto di università?” per discutere sulle luci e le ombre del processo di trasformazione dell’università italiana. È quanto la Federazione Universitaria Cattolica Italiana della Sicilia (Fuci Sicilia) proporrà giovedì 23 marzo 2017 alle 17 nel Palazzo del Rettorato dell’Università di Catania, Piazza Università 2.

Come informa un comunicato dell’Ente – a discutere sui problemi relativi alla valutazione della qualità dei nostri atenei, sui fondi di finanziamento e la questione del riconoscimento del merito saranno Giuseppe Ronsisvalle, docente e presidente del Presidio di qualità dell’Università di Catania e Giulia Iapichino, rappresentante degli studenti e membro del Nucleo di valutazione dell’Università di Messina. Modererà il tavolo Claudio Staiti, giornalista pubblicista e membro della Fuci Messina.

Nel corso dell’incontro saranno presentati i risultati di un sondaggio web incentrato sulle ripercussioni che gli attuali metodi di valutazione delle università hanno sulla qualità della ricerca e della didattica e indirettamente sulla vita accademica dello studente. Su questi temi i gruppi della Fuci Sicilia (Catania, Messina, Acireale, Vittoria, Ragusa, Caltanissetta e Caltagirone) si sono confrontati in preparazione dell’evento unitario del prossimo 23 marzo 2017 producendo dei documenti.
L’evento, che è sostenuto dall’Aidu (Associazione Italiana Dicenti Universitari) e dalla Pastorale universitaria dell’arcidiocesi di Catania, s’inserisce nel cartellone di appuntamenti che la Presidenza Nazionale della Fuci ha predisposto in occasione della IX Settimana dell’Università il cui evento d’apertura di terrà il 22 marzo 2017 nell’Università degli studi di Camerino (Mc).

 

Please follow and like us:
Posted by on 22 marzo 2017. Filed under Catania,Cronaca,Cultura,In evidenza,Università. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
17 × 8 =