Fumetti / 70 anni e non sentirli, Tex Willer in mostra a Catania

 

Venerdì  11 gennaio alle ore 17, alla presenza del sindaco di Catania Salvo Pogliese, dell’assessore alla Cultura Barbara Mirabella e dello scrittore Pasquale Ruju, romanziere e sceneggiatore di molte delle più belle avventure di Tex, alla galleria d’arte moderna  di Catania in via Castello Ursino 26, sarà inaugurata la mostra ad ingresso libero “Tex Willer: 70 anni sotto il vulcano”, organizzata dall’associazione culturale Leaf Italia ed aperta per un mese, fino al 10 febbraio.

“La mostra vuole essere – ci dichiara Matteo Belfiore, ideatore ed anima dell’evento – un omaggio ai 70 anni di Tex Willer, personaggio iconico della cultura pop italiana dal dopoguerra ad oggi, storico simbolo della casa italiana Bonelli, un’iniziativa atta al recupero di figure intramontabili. Inoltre vuol proporsi come punto di partenza per la città di Catania, volendo segnare una svolta ‘pop’ nel panorama culturale etneo”.

Svolta pop, ci piace precisare, che è stata ben anticipata da nove anni a questa parte grazie ad Etna Comics, Festival del fumetto e -per l’appunto- della cultura popolare diretta da Antonio Mannino e visitata annualmente da decine di migliaia di persone, che vede lo stesso Matteo tra gli organizzatori.

I visitatori saranno catapultati nel Far West texiano: la mostra è costituita da un percorso espositivo con decine di stampe, tavole e disegni originali, dei quali parecchi unici, che raccontano la storia e l’evoluzione del fumetto e del personaggio di Tex, il ranger del Texas creato dal Gianluigi Bonelli nel 1948 e realizzato graficamente da Galep (Aurelio Galleppini), che ne fu anche copertinista fino al n. 400 della serie gigante, quella dal tipico formano bonellide o bonelliano, per intenderci.

All’interno della galleria vi sono alcune aree tematiche: “Tex Chi è “, “I disegni originali”, “Le storie più belle”, “Tex incontra la storia”, “Ispirazioni” e “Tex: il futuro”: insomma, roba per palati fini, che avranno modo di apprezzare l’evoluzione grafica e narrativa di quello che resta l’inossidabile e più amato character della nona arte in Italia ed è letto in tantissime nazioni del mondo.

Mario Vitale

You must be logged in to post a comment Login