Giarre / Si concludono i festeggiamenti di San Matteo apostolo a Trepunti

DSCF0108Il 21 settembre, nella parrocchia “San Matteo apostolo” a Trepunti di Giarre, è stato festeggiato San Matteo, patrono della frazione. I fuochi d’artificio, lo scampanio delle campane e l’ingresso del corpo bandistico “Orchestra d’armonia della contea” di Mascali, hanno segnato l’inizio della festa a partire dalle prime ore della mattina.
La celebrazione solenne della sera, è stata presieduta dal vescovo Antonino Raspanti insieme al parroco don Luigi Privitera. Erano presenti, oltre alle autorità civili, anche quelle militari, ed in particolar modo la guardia di finanza di Riposto. San Matteo, infatti, è il protettore dei finanzieri. Durante l’omelia tenuta dal vescovo è stata brevemente ripercorsa la vita del Santo, che prima era un pubblicano esattore delle tasse e un usuraio odiato, e poi fu chiamato da Gesù per seguirlo.
Alla fine del solenne pontificale, e all’uscita del simulacro dalla chiesa, è stato cantato l’inno a San Matteo (detto anche “a cantata”) eseguito dalla banda e dalla corale polifonica parrocchiale “Cantate Domino” diretta dal M° Daniela Zuccarello.
Subito dopo è iniziato il tradizionale “giro” lungo le vie della frazione. Suggestiva è stata la cosiddetta “calata dell’angelo” che rappresenta la grazia divina discesa dal cielo su San Matteo.
Alla fine della processione il Santo ha fatto ritorno in chiesa salutato dalla gioiosa esultanza dei fedeli, dalla banda e dai fuochi d’artificio.

Graziano Patanè

Please follow and like us:
Posted by on 25 settembre 2014. Filed under Chiesa,Comuni,Cronaca,Giarre,In evidenza,Società,Spiritualità. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
28 × 28 =