Giarre / Studenti, insegnanti e professionisti insieme in un percorso di educazione alimentare

mercato del contadinoGIARRE – Alunni del 3°istituto comprensivo Ciceroni del gusto, domenica mattina al mercato del contadino, grazie all’iniziativa “Il mercato del contadino a colori”, coronamento del progetto “Crescere in armonia ” promosso dal Rotary Club di Giarre e curato da un team di professionisti specializzati.
Gli alunni dell’Istituto comprensivo hanno offerto ai visitatori del Mercato del Contadino di Giarre le pietanze (di colore diverso) preparate a casa e frutto di un percorso di educazione alimentare promosso dal Rotary Club di Giarre. «E’ stata un’occasione che i ragazzi non si sono fatta sfuggire – ha dichiarato il presidente del Rotary Mario C. Cavallaro – mettendo in pratica i consigli offerti dai professionisti che hanno lavorato in sintonia con gli insegnanti della scuola e la dirigente scolastica. Il Rotary di Giarre aggiunge così un altro tassello al proprio programma in favore dei giovani». Alla giornata hanno partecipato il sindaco di Giarre, Roberto Bonaccorsi, l’assessore alla Cultura, Nino Raciti e il vice sindaco Salvo Patanè, promotore del Mercato del Contadino di Giarre.
Il progetto “Crescere in armonia” è stato sposato dalla vulcanica dirigente del 3° Istituto comprensivo Rossana Maletta, che non ha perso l’occasione di coinvolgere i suoi alunni in una attività di crescita culturale e sociale anche fuori dalle aule. Il corso era articolato in una serie di incontri con professionisti della corretta nutrizione: Alessandra Bonanno (psicologa), Antonello Sinatra (pediatra) e Lidia Torrisi (nutrizionista), che hanno spiegato agli alunni che mangiare frutta e verdure colorate aiuta a combattere i radicali liberi, molecole nocive, che provocano   malattie degenerative ed invecchiamento cellulare. Ai ragazzi nei giorni precedenti era stato assegnato un colore per caratterizzare le pietanze da preparare: torte a base di verdure (verde), melanzane (viola), limoni (giallo), arance (rosso), finocchio (bianco) e così via per realizzare questo “mercato del contadino a colori”.

Maria Gabriella Leonardi

Please follow and like us:
Posted by on 26 marzo 2014. Filed under Cronaca,Cultura,In evidenza,Iniziative,Scuola,Società. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
5 + 12 =