Guardia / Coltivare l’amore per la poesia: larga partecipazione di alunni al concorso “Alda Merini”

“Migrare”, questo il tema scelto dai membri della biblioteca “Riccardo Di Maggio” di Guardia, con la collaborazione della scrittrice, giornalista e addetto stampa della diocesi Rita Caramma, per la seconda edizione del concorso di poesia “Alda Merini”.
Organizzato anche dall’istituto comprensivo “Rodari” di Guardia e dalla parrocchia Maria SS. Immacolata, il concorso ha avuto una grande partecipazione degli alunni delle quinte classi della scuola primaria di I grado  plessi di Guardia, San Giovanni Bosco, Scillichenti e Loreto e delle terze classi della scuola secondaria di primo grado plessi di Guardia, e Scillichenti.

La premiazione si è svolta nel salone parrocchiale che attualmente ospita anche le funzioni religiose per l’inagibilità della chiesa adiacente, alla presenza del sindaco di Acireale ingegnere Stefano Alì. Presenti anche i membri della giuria nonché componenti del comitato organizzatore del premio, Antonella Di Maggio, Pina Spinella, Alessandro Cristaldi, Rosaria Sorbello e Fabio Calì.

Alcuni alunni partecipanti e gli organizzatori

A prendere la parola per prima la dottoressa Di Maggio, figlia del compianto professore Riccardo a cui è dedicata la biblioteca, che è stata creata con un fondo iniziale proveniente dalla biblioteca privata del professore. A seguire la scrittrice Rita Caramma, che collabora per il secondo anno all’organizzazione del premio di poesia e che ha sottolineato l’importanza per i giovani studenti di cimentarsi fin dalla più tenera età nella stesura di piccoli componimenti, linfa per alimentare l’amore per la scrittura. Soddisfatto il primo cittadino di Acireale che ha espresso la volontà di far crescere la biblioteca con la possibilità di aprirla regolarmente durante la settimana per poterla rendere pubblica a tutti gli effetti.
La dirigente scolastica Elisabetta Maggio è stata molto felice della grande partecipazione di alunni al concorso di poesia, come il comandante della locale stazione di Guardia dottore Sergio Spadaro. Agli alunni vincitori è stata consegnata una targa ricordo ed un attestato, donato anche a tutti i partecipanti.

Gabriella Puleo