Guinea / Rischio di rapida diffusione del virus “ebola”

È emergenza “ebola” in Guinea: le vittime del pericoloso agente patogeno ammontano a 101 (dati aggiornati all’otto aprile); la cosa che preoccupa di più attualmente è che il contagio sia arrivato nella capitale Conakry ed essendo un virus facilmente trasmissibile con un tasso di mortalità del 68%, il rischio è che la sua rapida diffusione all’interno di una città popolosa con rapidi collegamenti con l’esterno possa estendersi anche altrove.

guineaFinora i casi accertati nella capitale sono stati 20; pur non avendo raccomandato restrizioni ai viaggi e al commercio con i paesi interessati dell’epidemia, il vice direttore generale dell’OMS Keiji Fukuda ammette durante un punto stampa a Ginevra che si tratta di una delle epidemie più virulente con le quali si siano confrontati. L’ “ebola” è un virus particolarmente aggressivo che può causare febbri emorragiche, dolore ai muscoli e persino numerosi problemi al sistema nervoso centrale. Pur non diffondendosi per via aerea, la sua trasmissione è molto rapida attraverso fluidi corporei quali sangue, muco o saliva; fino ad ora il contagio si era limitato alle zone rurali dove era impossibile effettuare un collegamento con la città, e ciò facilitava la quarantena impedendo la diffusione; proprio per la sua capacità di trasmissione è estremamente pericoloso per i grandi centri abitati e di conseguenza estremamente difficile da controllare. Pur essendoci possibilità di sopravvivenza quando le vittime vengono immediatamente curate con appositi farmaci antipiretici, non esistono cure o vaccini.

La situazione è comunque da tenere costantemente sotto controllo.

Andrea Viscuso

Please follow and like us:
Posted by on 11 aprile 2014. Filed under Cronaca,Salute,Società. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
29 + 6 =