“Il chirurgo dell’anima” rivela il segreto per invecchiare bene

Il chirurgo dell’anima (Baldini&Castoldi, € 18) è l’ultimo libro di Pietro Lorenzetti, in cui questi affronta il concetto di bellezza e i moderni miti legati ad esso. Quando opera il chirurgo siciliano incide il corpo, ma anche l’anima: nel rispetto dell’armonia e traendo ispirazione da Madre Natura, cerca di ridare la bellezza che questa ha negato o che è sfiorita. Oggi, purtroppo, si rischia di far divenire la chirurgia un mezzo per omologarsi ed essere accettato socialmente. Ma poiché la perfezione è irraggiungibile, la chirurgia dovrebbe essere vista come l’ultima soluzione per piacersi e non come una scorciatoia. Ad esempio è errato pensare che essa possa essere la risposta immediata ai complessi degli adolescenti, spesso risolti dal tempo e dalla maturità. Purtroppo viviamo in un mondo in cui nessuno valorizza più l’interiorità, ma il segreto per invecchiare bene, secondo Lorenzetti, è sorridere ed amare. Questi constata che neanche il femminismo italiano è riuscito ad impedire che si giungesse ad una visione maschilista della donna, la quale combatte una guerra persa nel cercare di raggiungere i vertici della società.

 Oggi tra ritocchi, taglie impossibili e Photoshop vengono messe continuamente in dubbio le qualità fisiche ed intellettuali delle donne comuni, alimentando la competizione tra loro. La cultura contemporanea sembra imporre una felicità femminile legata esclusivamente alla bellezza, mentre quella maschile al potere. In verità, molte belle donne hanno seri problemi nel raggiungere i propri obiettivi in termini di relazioni sentimentali, quindi la ricerca ossessiva della bellezza non porta necessariamente alla felicità. Perciò, anche a costo di risultare impopolare, il chirurgo siciliano confessa di riporre grandi speranze nei bambini, affinché scelgano se tornare al contenuto o andare alla deriva della forma. E conclude con una lettera indirizzata ai propri figli, in cui puntualizza che la bellezza umana è uno stato mentale e, aggiunge, che solo la bellezza interiore è in grado di far rifulgere quella esteriore.

Simona Franceschino

Please follow and like us:
Posted by on 9 gennaio 2012. Filed under Interviste. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
5 ⁄ 1 =