Innovazione tecnologica / Nella struttura del Credito Siciliano di Acireale creata la “Free mind foundry”, hub per il mondo del lavoro

La società BaxEnergy ha creato “Free Mind Foundry”, l’Innovation Hub più grande del Sud Italia, con sede ad Acireale. Si tratta di un nuova idea riguardante l’innovazione tecnologica pensata per stimolare la cooperazione tra le varie imprese, il mondo del lavoro e la collaborazione tra dipendenti.
Questo progetto è stato ideato dall’ingegnere Simone Massaro, uno tra i massimi esperti di tecnologie per le energie rinnovabili e Ceo di BaxEnergy, il quale si è ispirato all’agorà della polis greca nella sua antica funzione sociale e culturale. L’edificio è stato realizzato con materiali locali e forniture tedesche.
Esso si trova ad Acireale, nella struttura polifunzionale di proprietà del Credito Siciliano dove è ospitato il centro direzionale della banca ed è il campus di innovazione tecnologica più grande mai realizzato nel Sud Italia, nato in Sicilia, ma con una visione totalmente internazionale. Si  estende su una superficie di oltre 2.000 metri quadri e ha più di 10 aree per il co-working e l’open innovation dedicati al Centro di Ricerca e

Il plastico del campus

Sviluppo, spazi ricreativi per l’intrattenimento, un fitness center digitale integrato negli spazi di lavoro e i giardini d’agrumi siciliani per una pausa. Inoltre, tramite dei dispositivi di Internet Of Thinghs (IoT), dotati di intelligenza artificiale, è possibile controllare la qualità dell’ambiente lavorativo: luminosità, umidità, temperatura, rumore e inquinamento elettromagnetico.

La comunità è formata da sette imprese che, insieme a BaxEnergy, ha scelto di far parte di questo grande progetto per favorire lo scambio di idee e risorse nuove, favorendo l’open innovation, l’innovazione aperta dove si dà libero sfogo alla trasformazione digitale.
Massaro afferma come “Free Mind Foundry sia un esempio concreto di cosa sia possibile realizzare quando dei giovani talentuosi che amano la tecnologia e l’innovazione uniscono le loro forze ed energie per raggiungere  i propri sogni”.
“Il fine di questo progetto – conclude Massaro – è quello di porre la persona al centro dell’ambiente lavorativo perché ciò a cui lui tiene di più sono i suoi collaboratori. La Sicilia è una terra meravigliosa dove si cerca di fare tanto ogni giorno per renderla migliore. La tecnologia è importante per una regione come la nostra. Bisogna avere sempre idee nuove da realizzare e metterle in pratica per essere sempre al passo con l’innovazione globale”.

Michela Abbascià