Job 2011, boom di visite e grande successo per le simulazioni di test

Hanno partecipato a migliaia, gli studenti alla scoperta di Job 2011, salone dell’orientamento dell’offerta formativa, lavorativa e di istruzione, giunto ormai alla settima edizione. Lo dice, in una nota, la Provincia di Catania: sono stati i “laboratori” le attività più interessanti del ventaglio di proposte, secondo un’indagine interna che ha rilevato un gradimento dei partecipanti pari al 48 %.  “Ragazzi di età diversa hanno avuto modo di socializzare e scambiarsi notizie creando una rete di informazioni orizzontale – ha evidenziato l’assessore alle Politiche attive e del lavoro, Francesco Ciancitto –. Partendo da questo presupposto cercheremo di continuare la collaborazione con le altre Istituzioni nel tentativo di avviare azioni concrete direttamente rivolte all’orientamento dei giovani”. Tra le attività inserite in quest’edizione e considerate più stimolanti, per l’80% dei giovani ci sono i laboratori e la simulazione dei test, ma un certo successo l’hanno riscosso anche i seminari tenuti dagli “addetti” coinvolti nell’area Inventa lavoro: “Quindici giovani imprenditori coinvolti nelle attività, distribuite sulle tre giornate, oltre mille i giovani che hanno seguito i seminari proposti. Abbiamo registrato decine di richieste di informazioni su come creare impresa”, ha affermato il presidente di Confindustria Giovani, Antonio Perdichizzi.

Dello stesso avviso anche Ornella Maci, responsabile comunicazione del Centro orientamento e formazione (COF) dell’Università di Catania, che si è detta soddisfatta anche per “l’altissimo numero di adesioni alle simulazioni dei test d’ingresso ai corsi di studio dell’Ateneo catanese”. Ma per Job, quest’anno, è solo l’inizio di un progetto più ambizioso che prevede una prosecuzione delle attività per mantenere saldo il legame della comunicazione con gli studenti. “I dati conclusivi ci danno conferma di avere vinto la scommessa che ambiva ad avvicinare le Istituzioni alla scuola e al mondo del lavoro – ha dichiarato l’assessore alle Politiche scolastiche e alla Pubblica Istruzione, Salvo Licciardello -.  Siamo certi di aver fatto del nostro meglio per contribuire a formare i buoni cittadini di domani”.

“La rete, internet e interpersonale è la nuova protagonista di questa edizione e continuerà a fare da tramite – ha chiarito il dirigente scolastico provinciale, Raffaele Zanoli- grazie alla prossima creazione di un portale web che non renda vano il successo di Job fornendo informazioni e contatti utili in modo facile e veloce”. In un periodo di crisi economica, quasi senza precedenti il rapporto sinergico e il lavoro in team sarà indispensabile: “I giovani – ha sottolineato il direttore dell’Ufficio provinciale del Lavoro di Catania, Fausto Piazza – hanno bisogno nell’arco dell’anno di più appuntamenti simili al Job per essere messi a conoscenza delle richieste del mercato che propongono reali opportunità a garanzia di un futuro lavorativo” .

Tweet 20