La Rassegna cinematografica di Acireale strumento di promozione nel panorama nazionale

La Rassegna cinematografica del comune di Acireale, alla sua dodicesima edizione, è stata realizzata per la prima volta nell’arioso cortile dell’Ipab Santonoceto, con ingresso libero, e presentata dalla giornalista Rita Caramma.
Serate di autentico godimento artistico, vissute assieme ad un pubblico d’eccezione, presente l’assessore dott. Nives Leonardi. Ben centrati gli interventi del critico cinematografico Turi Pittera e di altri appassionati di cinema. L’organizzazione, molto accurata, è della dott. Lucia Calderone, presidente di “Lemontour” e responsabile regionale settore turistico che ci rilascia un’intervista.
– Qual è la storia della Rassegna cinematografica?

Da sin. Cosma Caserta, Mario Dal Bello, Turi Pittera, Giorgio Marchesi, Rita Caramma e Lucia Calderone
Da sin. Cosma Caserta, Mario Dal Bello, Turi Pittera, Giorgio Marchesi, Rita Caramma e Lucia Calderone


“Il progetto nasce dall’idea di riportare in Acireale il cinema all’aperto in estate, data l’inagibilità del cine Eden. L’inizio, nel 2001, fu nel parco delle Terme di Acireale e si continuò fino al 2006, successivamente nell’ ex Chiostro del “Gulli e Pennisi”; quest’anno al cortile Ipab Santonoceto.
Nel 2004 realizzammo l’”Arena Terme”, nel corso di due mesi, luglio e agosto. Nel 2005, una rassegna cinematografica sui “mestieri del cinema al femminile”, con l’obiettivo di far conoscere i ruoli particolari delle donne nella realizzazione di un film, ad esempio, montaggio, fotografia ecc., eccetto  i ruoli di  attrice. Doppio il messaggio: scoprire che anche le donne sono impegnate in lavori di solito in mano ad uomini. Dal 2007 al 2012, all’ex Chiostro: molto apprezzata l’iniziativa sul commento del film ‘I viceré’ del regista Faenza, a cura del prof. Antonio Di Grado dell’Università di Catania. Da segnalare la presenza delle attrici Manuela Morabito e Anita Craos. Vorrei notare che l’assessore Nives Leonardi collabora e sostiene la Rassegna, in quanto ha colto l’efficacia e il valore di questo momento culturale, che è anche momento di confronto e aggregazione.”
– A livello nazionale, la Rassegna ha un suo posto di prestigio
“ Ora la Rassegna diventa una promozione per il cinema italiano, che attraversa una fase critica. Cerchiamo di sponsorizzare nuovi attori e registi, sperando che possano portare nuova linfa. Tra i nostri ospiti più importanti abbiamo avuto il regista Alessandro D’Alatri, che viene ricordato particolarmente per il suo film “Casomai”, acquistato dalla CEI per servire da supporto nel corso di preparazione matrimoniale, a cura di un assistente ecclesiastico. Altro ospite Nello Correale, attualmente direttore artistico del Festival cinematografico di Marzameni; il critico cinematografico Sebastiano Gesù. Inoltre, il cantautore Franco Battiato, con i suoi due film “Perduto amore” e “Beethoven”; Antonietta De Lillo, premiata al David di Donatello a Roma. Il film umoristico“Paulette”, arrivato dalla Francia, è stato proiettato  in anteprima.“
– Nell’edizione 2013 quali sono stati gli ospiti più rappresentativi?
“L’attore Giorgio Marchesi, presente alla proiezione di “Mine vaganti”, assieme al critico cinematografico Mario Dal Bello, che hanno auto un ottimo riscontro, specie il primo, apprezzato in particolare da un pubblico femminile. La seconda sera, presente il genero di Camilleri, il regista Rocco Mortelliti alla proiezione del film “La scomparsa di Patò”, primo romanzo di Camilleri che approda al cinema, un giallo divertente che è riuscito a catturare l’attenzione del pubblico fino alla fine. Patò rappresenta Giuda che s’impicca, ma l’attore scompare dalla scena. Il regista ha lanciato il messaggio di poter girare un eventuale prossimo film  in Acireale.”
-Qual è nell’ edizione 2013 il film che ha riscosso maggiore consenso tra il pubblico?
“Il film di Giuseppe Tornatore, ‘La migliore offerta”, premiato con sei David di Donatello 2013 e sei Nastri d’Argento 2013”.

                                                                          Anna Bella

 

You must be logged in to post a comment Login