Legalità / Concluso il progetto “Canta e Cunta la Liggi” della scuola media di Valverde con la premiazione dei partecipanti

“Canta e Cunta la Liggi” è il progetto organizzato dalla scuola media di Valverde e da “TerSicula”, l’associazione Nikon 2149culturale che valorizza il nostro territorio e le sue tradizioni. Il programma ha dedicato tre giornate alla legalità, le prime due, il 23 e il 24 maggio si sono tenute a Palermo; giorno 27, nella sede dell’Istituto comprensivo statale “P.M. Gabriele Allegra”,  il dibattito la mattina e la presentazione del progetto da parte degli studenti  nel pomeriggio hanno concluso l’evento.

Rosario Filippo Tomarchio, presidente dell’associazione “TerSicula”, ci ha spiegato:

«La scuola ha ospitato il procuratore generale della corte d’ appello di Catania, Salvatore Scalia, era amico di Borsellino, il vice questore Montemagno che ha tracciato una serie di percorsi sulle attitudini e le iniziative della polizia, e la dottoressa Riso. La mattina del 27 i ragazzi hanno intonato l’inno siciliano e posto delle domande. È un’iniziativa della scuola, l’associazione la supporta. Il 23 maggio abbiamo partecipato alla giornata della legalità, siamo stati due giorni a Palermo; in piazza Maggiore i ragazzi hanno partecipato ad una serie di iniziative organizzate dalla fondazione Falcone, in seguito da via D’ Amelio abbiamo partecipato – insieme a studenti anche di fuori Sicilia − ad un corteo, fino a congiungerci con un altro corteo che proveniva dall’aula bunker e ci si è incontrati tutti sotto l’albero Falcone. L’indomani mattina, abbiamo organizzato come TerSicula, un incontro per andare a visitare il museo internazionale delle marionette di Palermo».

Al dirigente scolastico, Laura D’Agata, abbiamo chiesto: La partecipazione dei ragazzi?

«Sono stati molto coinvolti, i professori hanno svolto un lungo lavoro in questi mesi, i ragazzi sapevano già come si sarebbe svolto l’evento ed erano preparati a questo progetto».

La professoressa Rossana Epaminonda, responsabile del progetto, ci ha detto:

«É un lavoro di squadra, gli insegnanti della scuola media sono stati tutti impegnati, abbiamo iniziato a lavorare a febbraio. Queste attività fanno da stimolo anche per l’attività didattica; facciamo conoscere ai ragazzi personaggi importanti, i nostri eroi. Si tratta di un’occasione di crescita fortissima».

Nikon 2152Nel pomeriggio del 27 maggio gli alunni delle scuole medie di Valverde hanno presentato il progetto “Canta e Cunta la Liggi”, ad intervenire il cantore Mimmo Aiola, a dirigere il coro la professoressa Francesca Brunetto.

«Ciascuna classe ha trattato uno dei nostri eroi, come Falcone e Borsellino, Peppino Impastato, per capire il nostro passato e costruire il futuro», ha introdotto la professoressa Epaminonda.

In seguito, ogni studente ha espresso il proprio pensiero sulla mafia e sulla legalità, ricordando i sacrifici di uomini valorosi e le vittime della mafia.

A concludere l’evento, la premiazione di alcuni studenti partecipanti. Tra i premi offerti dai commercianti del paese: buoni sconto, colazioni e caffè, pizze, un mese di palestra gratuita.

Un progetto che ha suscitato l’ interesse e la partecipazione degli studenti.

Graziella De Maria