Libri / “Il vescovo di Roma. Gli esordi di Papa Francesco” raccontati da Luigi Accattoli

“Il vescovo di Roma. Gli esordi di papa Francesco” di Luigi Accattoli, edizioni Dehoniane (EDB).

Luigi Accattoli, firma della rivista Il Regno e commentatore del Corriere della Sera, in questo testo presenta uno studio sulle novità introdotte da Papa Bergoglio.copertina Il vescovo di Roma
A prima vista emergono la provenienza, il nome che ha scelto, le vesti e l’alloggio, la sobrietà ed il linguaggio. Ma, a più di un anno dalla sua elezione, Papa Francesco continua a lasciare un segno positivo nella vita dei credenti. La sua testimonianza, insieme al suo modo diretto di comunicare, spezza ogni routine e abitudine “grigia” all’interno della Chiesa fredda, autoreferenziale, insufficiente, burocratica.
Il testo è formato da 12 capitoli composti a loro volta da excursus minori circa la vita e le scelte del Santo Padre. Partendo da una descrizione delle sue peculiarità, differenti dai papi di questo secolo, si passa a dimostrare la continuità con l’ecclesiologia del Vaticano II (in particolare LG 8), si parla della sua visione di Chiesa come “ospedale da campo”, della necessità del risveglio della dimensione missionaria, della priorità della predicazione del vangelo della Misericordia rispetto ad una predicazione sulla morale, della giustizia sociale, del rapporto con denaro, ecc…
Questa lettura, piacevole e scorrevole, offre un’occasione di riflessione attraverso la predicazione bergogliana sulle scelte, e sul loro significato, di un Papa dal “protocollo” non ordinario ma straordinario.

 

                                                                      Riccardo Naty

Please follow and like us:
Posted by on 27 ottobre 2014. Filed under Chiesa,Cronaca,Cultura,In evidenza. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
30 + 20 =