Libri / “Padre nello spirito”: L’epistolario di mons. Arista, luminosa testimonianza di vita sacerdotale cristiana

Mario Torcivia, “Padre nello spirito”, l’accompagnamento spirituale nell’epistolario dell’oratoriano Giovanni Battista Arista, vescovo di Acireale, Calabria Letteraria Editrice, Soveria Mannelli, 2014.

Padre nello spirito (493 x 826)correttaL’epistolario di Giovanni Battista Arista (Palermo 1863- Acireale 1920) è una luminosa testimonianza di vita sacerdotale cristiana, prima da Preposito dell’Oratorio di Acireale, poi da vescovo, in particolare nell’alto ministero di padre spirituale di seminaristi, preti, religiosi, laici e giovani, nell’arco di tempo dal 1900 al 1920, comprendente il tempo della terribile prima guerra mondiale; testimonianza di vincoli di parentela, rilevanti dalle lettere alla sorella Antonietta.

Padre Luciano Bella, C.O., vicepostulatore della causa di canonizzazione del Venerabile, ne ha dato la trascrizione dattiloscritta a don Mario Torcivia, Ordinario di Teologia spirituale nello Studio teologico San Paolo di Catania, consultore teologo nella Congregazione delle Cause dei Santi.

L’autore è riuscito a fare un’acuta analisi di lettere scelte, specie di quelle inviate ai combattenti al fronte bellico, scandagliate in profondità di pensiero e di sentimento. Interessante la pubblicazione di passi sul discernimento vocazionale, l’abbandono in Dio e alla sua volontà, la Croce, da cui si evince la sublime fede del Vescovo e il suo sconfinato amore di padre spirituale, amico e fratello, impegnato attraverso l’esercizio di virtù nella semplice vita quotidiana. Significative le lettere al padre Giuseppe Timpanaro per l’intesa di anime che se ne rileva, per il linguaggio spirituale del figlio di San Filippo Neri; sarebbe interessante la pubblicazione delle lettere di entrambi, per scoprirne la reciprocità.

Un intero capitolo, in cui traspare l’anima eletta di Giovanni B. Arista, è incentrato sull’”accompagnamento spirituale” della visitandina suor Maria de Chantal del monastero di Reggio Calabria: “La croce resta la via regia per seguire Gesù, al quale si deve dimostrare sempre confidenza…”.

Pregevole la foto del Vescovo nella copertina.

                                                                                                                                                                                                                Anna Bella

.

 

Please follow and like us:
Posted by on 24 novembre 2014. Filed under Acireale,Chiesa,Cronaca,Cultura,In evidenza. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
26 ⁄ 2 =