Mancano i soldi per la luce e si ritarda il trasferimento del Centro per l’impiego da Aci Sant’Antonio ad Acireale

Il Centro per l’impiego che serve la zona acese, sito ad Aci S.Antonio da oltre dieci anni, dovrebbe essere trasferito nei locali di Acireale pronti da mesi per esercitare il relativo compito. Sembra che i ritardi siano dovuti ai costi, circa 2400 euro, necessari alla stipula del contratto per la fornitura elettrica. Il direttore provinciale dell’Ufficio del lavoro assicura il suo intervento, i nostri deputati regionali ne parlano da sempre, ma i fatti non si vedono ancora. Acireale continua a sommare vergogne su vergogne. Il cronista, intanto, continua a segnalare le pecche, l’indifferenza, l’apatia degli addetti ai lavori, che rispecchiano le negatività della nostra Acireale
                                                                                                                                                        Pippo Belfiore

 

 

Please follow and like us:
Posted by on 22 luglio 2013. Filed under Cronaca,Economia,Società. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
9 × 18 =