Meeting delle scuole acesi / Una festa di gioventù per prepararsi all’incontro con Papa Francesco

Più che di un meeting, si è trattato di una vera e propria festa della gioventù.

5 Meeting - Striscione davanti al palcoL’evento, organizzato dall’Ufficio per la Pastorale della cultura e della scuola della diocesi di Acireale, in collaborazione con l’Azione Cattolica diocesana, gli scout ed il Coordinamento oratori, si è svolto sabato 5 aprile presso il Liceo Scientifico “Archimede” di Acireale, alla presenza del vescovo mons. Antonino Raspanti, del preside del Liceo ospitante prof. Riccardo Biasco, della presidente del Consiglio d’istituto del medesimo Liceo sig.ra Giovanna Privitera, di numerosi dirigenti, docenti e alunni delle scuole di Acireale e dintorni, e sotto la sapiente regìa dello stesso direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale della cultura prof. Giovanni Vecchio, che ha fatto da presentatore-animatore muovendosi sulla scena con perfetta padronanza in quanto ex preside dello stesso istituto.

Un momento della manifestazione. A sinistra il prof. Giovanni Vecchio, in prima fila il Vescovo mons. Raspanti e alcuni dirigenti scolastici
Un momento della manifestazione. A sinistra il prof. Giovanni Vecchio, in prima fila il Vescovo mons. Raspanti e alcuni dirigenti scolastici

In un clima di festosa, gioiosa e coinvolgente animazione giovanile, le scuole partecipanti hanno presentato le loro esibizioni, a cominciare dal coro dell’Istituto comprensivo di Santa Venerina fino al gruppo folkloristico dell’Istituto “Vigo Fuccio – La Spina”, passando per le esibizioni musicali e coreutiche di alcuni allievi del Liceo Scientifico e per i mini recital dell’Istituto d’istruzione superiore “Angelo Majorana” i cui alunni hanno composto sul palco la parola “PACE” e la bandiera arcobaleno con le loro magliette. Spaziando tra classico e moderno, i ragazzi del Liceo Classico “Gulli e Pennisi” e del Liceo Scientifico “Archimede” hanno poi presentato brani tratti da tragedie greche e brani musicali moderni, con la “chicca” di due giovanissimi ballerini che si sono magistralmente esibiti in due brani di danze latino-americane. Gli alunni del Liceo Scientifico hanno inoltre proiettato un video sul “Valore della memoria”, dedicato alla “shoah”, mentre i bambini della scuola primaria del 1° Istituto comprensivo hanno eseguito alcuni brani musicali con le diamoniche. Da registrare anche l’intervento dell’incaricata regionale della Fuci (Federazione Universitaria Cattolica Italiana), l’acese Annalisa Coltraro, intervistata da Domenico Strano. Nel corridoio d’ingresso era inoltre allestita una mostra con i disegni dell’Istituto comprensivo “Paolo Vasta” dedicati al tema della pace, frutto della partecipazione al recente concorso del Lions Club International “Un poster per la pace”.

L'aula magna del Liceo Scientifico "Archimede" piena di giovani
L’aula magna del Liceo Scientifico “Archimede” piena di giovani

E speriamo di non avere dimenticato nessuno!

Il tutto si svolgeva mentre gli scout facevano il servizio d’ordine in sala, ma non gli scout di un determinato gruppo, bensì gli alunni dello stesso Liceo “Archimede” che, inseriti in vari gruppi di Acireale e dintorni, si sono presentati in uniforme con i loro fazzolettoni che con i diversi colori ne individuano l’appartenenza.

Protagonisti della mattinata, dunque, i giovani, ma anche i docenti ed i dirigenti, ai quali è stato consegnato un attestato di partecipazione a ricordo dell’evento. Evento che ha pure dimostrato come la scuola possa trovare spazio per forme d’impegno diverse dalle normali attività didattiche.

Mons. Antonino Raspanti si intrattiene con alcuni ragazzi
Mons. Antonino Raspanti si intrattiene con alcuni ragazzi

La presenza del Vescovo di Acireale mons. Antonino Raspanti, che è stata attenta e partecipe per tutta la durata della manifestazione, ha ricordato a tutti che questo evento è una tappa di un percorso che la Chiesa locale di Acireale sta effettuando in preparazione all’incontro con Papa Francesco che si terrà a Roma il 10 maggio prossimo, ed in quella occasione saranno presenti in piazza San Pietro, assieme a quelli della nostra diocesi, i rappresentanti di tutte le scuole d’Italia. Ed anche gli striscioni che campeggiavano all’ingresso della scuola e davanti al palco del salone riportavano l’immagine di Papa Francesco. Il Vescovo, nel suo intervento, oltre a complimentarsi con i ragazzi per l’impegno e la bravura dimostrati nelle loro esibizioni, ha sottolineato come sia più importante “fare”, anziché limitarsi a proporre e lanciare le iniziative, dando tutta la sua disponibilità per attività similari.

Nino De Maria

You must be logged in to post a comment Login