Messina / “Raccontare il territorio…” e le sue periferie esistenziali: presentato il XXIV seminario Fisc “Mons. Alfio Inserra”

L’importanza di raccontare un territorio è legata ai tantissimi valori non solo storico culturali che questa terra locandina seminariosicula possiede, ma soprattutto alla forte esperienza umana che la gente di ogni luogo vive e comunica, supportata dalla presenza sacerdotale che, in ogni parrocchia, grida forte l’amore per la vita”. Sono state queste le parole di mons. Giacinto Tavilla che, rifacendosi all’esortazione del nostro pontefice sulla centralità dell’uomo anche attraverso le periferie esistenziali, ha così motivato la scelta dei luoghi che ospiteranno i seminari del XXIV Seminario di Aggiornamento Professionale “Mons. Alfio Inserra” che quest’anno ha come tema centrale “Raccontare il territorio” e che si svolgerà, in modalità itinerante, tra Messina, Furci, Taormina, Savoca e Scaletta Zanclea (in particolar modo Scaletta Zanclea, scenario nel 2009 della tragica alluvione che costò la vita a molte persone).

Alla conferenza stampa di presentazione, che si è tenuta nella Cappella S. Maria all’Arcivescovado (Curia di Messina), hanno preso parte don Giuseppe Lonia, responsabile dell’Ufficio comunicazioni sociali della diocesi di Messina, mons. Gacinto Tavilla, direttore del periodico diocesano messinese La Scintilla e parroco di Furci Siculo, Francesco Zanotti, presidente Nazionale della Federazione italiana settimanali cattolici (Fisc), don Giuseppe Longo, consigliere ecclesiastico nazionale Fisc, Giuseppe Vecchio, delegato regionale Fisc.

Raccontare un territorio attraverso i giornali, quelli cattolici – ha affermato  Francesco Zanotti – che hanno la prerogativa di comunicare lo straordinario attraverso l’ordinario, interpretando la vita che scorre nei territori alla luce dell’esperienza cristiana, dev’essere una delle priorità di chi opera nell’ambito giornalistico e mediatico”; il presidente della FISC, non ha tralasciato il richiamo all’importanza della carta stampata che, nonostante la crisi attuale, rimane il volano comunicativo principale di ogni luogo.

I lavori, che si svolgeranno dal 17 al 19 settembre, prevedono sei seminari tenuti da qualificati esponenti del mondo ecclesiastico, accademico e giornalistico, i quali ci aiuteranno a rifletteresu diverse tematiche collegate al racconto del territorio. A tal proposito, il delegato regionale della Fisc, Giuseppe Vecchio, ha sottolineato l’importanza di fare notizia attraverso un confronto e una reciproca identificazione nei valori umani di base.

Un tema scelto, dunque, in sinergia d’intenti, dalla Fisc nazionale e regionale, con la redazione del periodico diocesano messinese La Scintilla e l’Ucsi regionale (Unione Stampa Cattolica Italiana) “con la convinzione – ha concluso Vecchio – che ogni territorio, e questo della Sicilia in particolare, abbia molto da raccontare”.

Un ringraziamento particolare, è stato espresso al Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia e a quello Nazionale, per la validazione della proposta di accredito, con la partecipazione ai seminari, ai fini della Formazione Professionale Continua.