Mons. Raspanti, undicesimo vescovo di Acireale

Lo stemma episcopale del nuovo Vescovo

Il Vescovo eletto di Acireale, mons. Antonino Raspanti (Alcamo, 20/6/1959) è l’undicesimo della cronotassi (termine con cui si indica l’elenco, ordinato cronologicamente, delle persone succedutesi nella carica); è  il primo appartenente al clero della Diocesi di Trapani, una diocesi relativamente giovane, poichè istituita – come la nostra – nel 1844 da papa Gregorio XVI.

Dei suoi dieci predecessori, solo due non sono stati siciliani di nascita: il marchigiano mons. Fernando Cento (Pollenza, 10/8/1883-Roma, 13/1/1973) e il piemontese mons. Evasio Colli (Lu Monferrato, 9/5/1883-Parma, 14/3/1971); tre, invece, gli oriundi della nostra Diocesi: mons. Giovanni Battista Arista (Palermo, 2/4/1863 -Acireale, 27/9/1920), mons. Salvatore Bella (Acicatena, 12/3/1862 – Acireale, 29/3/1922) e il Vescovo “uscente” (e fino al prossimo 30 settembre Amministratore Apostolico) mons. Pio Vittorio Vigo (Acireale, 4/11/1935).

Gli altri Vescovi diocesani sono stati: mons. Gerlando Maria Genuardi (Agrigento, 9/9/1939-Acireale, 4/7/1907), della (allora) diocesi di Agrigento; mons. Salvatore Russo (Catania, 2/1/1885-Acireale, 8/4/1964), dell’arcidiocesi di Catania; mons. Pasquale Bacile (Bisacquino, 26/8/1916-Palermo, 10/12/1987), dell’arcidiocesi di Monreale; mons. Giuseppe Malandrino (Pachino, 12/7/1931), della diocesi di Noto, e mons. Salvatore Gristina (Sciara, 23/6/1946), dell’arcidiocesi di Palermo.

Questa la cronotassi completa:

1°) mons. Gerlando Maria Genuardi – dal 1872 al 1907;

2) mons. Giovanni Battista Arista – dal 1907 al 1920;

3°) mons. Salvatore Bella – dal 1921 al 1922;

4°) mons. Fernando Cento – dal 1922 al 1926;

5°) mons. Evasio Colli – dal 1928 al 1932;

6°) mons. Salvatore Russo – dal 1932 al 1964;

7°) mons. Pasquale Bacile – dal 1964 al 1979;

8°) mons. Giuseppe Malandrino – dal 1979 al 1998;

9°) mons. Salvatore Gristina – dal 1999 al 2002;

10°) mons. Pio Vittorio Vigo – dal 2002 al 2011.

Mons. Antonino Raspanti

Mons. Raspanti è il primo Vescovo che porta il nome di “Antonino“. Cappellano di Sua Santità e socio della Pontificia Accademia di Teologia, dal 1998, tra gli altri importanti incarichi ricoperti, è docente stabile di Storia della Spiritualità presso la Facoltà Teologica di Sicilia “San Giovanni di Dio”.

Sarà solennemente consacrato Vescovo il prossimo 1° ottobre, nella Chiesa Cattedrale di Acireale, per l’imposizione delle mani e la preghiera consacratoria del Cardinale acese mons. Paolo Romeo, Arcivescovo di Palermo e presidente della Conferenza Episcopale Siciliana, a cui si uniranno gli altri Arcivescovi e Vescovi co-consacranti.

Un’ultima nota a margine. Il 24 luglio, pochi giorni prima dell’annunzio della nomina da parte di Sua Santità Papa Benedetto XVI, mons. Raspanti era intervenuto su Radio Vaticana per dettare, nel corso di un’intervista, una breve riflessione sulle vacanze estive, con un invito al silenzio e al raccoglimento interiori, utili alla pacificazione del cuore. Un invito che ogni fedele acese farà certamente suo.

Please follow and like us:
Posted by on 30 agosto 2011. Filed under Cultura,Interviste. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
11 − 1 =