Ordinazioni / Il linguaglossese Raffaele Stagnitta il 10 febbraio sarà consacrato diacono

Saranno presto tre i seminaristi diaconi che si preparano al raggiungimento della meta dell’ordinazione sacerdotale. Dopo l’ordinazione diaconale di Arturo Grasso e Ludger Rakotonirina dello scorso 28 ottobre, è la volta di Raffaele Stagnitta che sarà consacrato diacono il prossimo 10 febbraio. La celebrazione si svolgerà  ad Acireale, nella Basilica Cattedrale, alle ore 18,30.

Raffaele ha 27 anni e proviene dalla parrocchia “S. Maria delle Grazie” di Linguaglossa. È nella chiesa Madre che ha maturato la sua vocazione, con la luce della Parola di Dio, dei sacramenti e dell’accompagnamento spirituale ma anche della sua grande passione… la musica, che ha coltivato per tanti anni grazie agli studi al Conservatorio e che lo hanno aiutato a crescere nella fede e capire quale “spartito” il Signore vuole che suoni nella sua vita!

Nel 2010 è entrato in Seminario. Nel 2014 è stato inviato a proseguire la formazione all’Almo Collegio Capranica di Roma, di cui è attualmente alunno e a Roma ha completato gli studi teologici. Dal 2015 è iscritto al Pontificio Ateneo S. Anselmo per conseguire la licenza in Liturgia. Ora il suo percorso, un po’ allungato e sfalsato rispetto agli altri alunni che vivono in diocesi a motivo del suo trasferimento a Roma, è in dirittura d’arrivo. L’ordinazione diaconale costituisce il primo grado dell’ordine sacro: con questo passo l’ordinato viene consacrato definitivamente, configurato a Cristo servo, ed infatti egli assume tutti i doveri che ne derivano, come la fedeltà alla preghiera della Chiesa, la promessa di obbedienza e il celibato. Egli è abilitato alla predicazione, all’amministrazione di alcuni sacramenti e al servizio liturgico e all’esercizio della carità, soprattutto verso i poveri.

don Alfio Privitera