Ospedale Cannizzaro / L’Oncologia medica trasloca all’edificio L4 e guadagna spazi

L’Oncologia Medica dell’Azienda ospedaliera Cannizzaro di Catania si è trasferita al primo piano dell’edificio L4, in locali molto più ampi rispetto a quelli dell’edificio E5 prima in uso. La nuova sede – informa una nota dell’Azienda – è stata oggetto di lavori di ristrutturazione e di manutenzione straordinaria, comprendenti opere edili e impianti tecnologici, finanziati dal “Piano straordinario di interventi per la riqualificazione dell’assistenza sanitaria nei grandi centri urbani” (art. 71 legge 448/1998), nell’ambito di un appalto che ha riguardato anche l’Unità Operativa di Medicina Generale.

Una visita nella nuova Oncologia è stata effettuata dal direttore generale Angelo Pellicanò, con il direttore sanitario Salvatore Giuffrida e il direttore amministrativo Rosaria D’Ippolito, i dirigenti Salvo Torrisi e Maurizio Rampello, il cappellano don Mario Torracca, personale della Direzione Sanitaria e tecnici che hanno curato i lavori. Ad accogliere il gruppo, il direttore del Dipartimento materno-infantile Paolo Scollo e l’oncologo referente del servizio Giuseppe Banna.

«La nuova sede – ha detto Angelo Pellicanò – offre ai pazienti e agli stessi operatori spazi più accoglienti e idonei, dalla sala d’attesa fino agli ambulatori per le visite e stanza riunioni. Questo intervento fa parte di un piano generale di ammodernamento dei plessi ospedalieri, che sta portando a un uso più razionale ed efficiente degli spazi, a beneficio degli utenti».

L’Oncologia Medica, dal 2010 all’ospedale Cannizzaro, svolge attività di Day Service e ambulatoriale, inclusa la somministrazione di trattamenti antitumorali per via endovenosa per tutte le patologie oncologiche; è sede di sperimentazioni cliniche per farmaci innovativi soprattutto nell’ambito ginecologico, dei tumori della mammella, toracici e genitourinari; offre inoltre ai pazienti consulenza nutrizionale e si avvale del contributo di volontari delle associazioni Avulss e Medicare.

Please follow and like us:
Posted by on 7 aprile 2017. Filed under Catania,Comuni,Cronaca,In evidenza,Salute. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
28 × 7 =