Catania / Una “Porta Santa” sarà aperta il 18 marzo dall’arcivescovo Gristina nella cappella dell’ospedale Cannizzaro

Una “Porta Santa” all’interno dell’ospedale Cannizzaro di Catania sarà aperta venerdì prossimo, 18 marzo, dall’arcivescovo di Catania mons. Salvatore Gristina, nell’ambito del Giubileo della Misericordia proclamato da Papa Francesco: la porta sarà quella della cappella del SS. Crocifisso, nei pressi dell’ingresso dell’edificio F2.cor osped cannizzaro (450 x 300)

L’evento – informa un comunicato dell’ufficio stampa dell’azienda ospedaliera – sarà preceduto, alle ore 10 nella chiesa dell’ospedale (edificio P), da una Santa Messa che sarà presieduta da mons. Gristina e concelebrata dal cappellano don Mario Torracca. Dopo la funzione, attorno alle 11, celebranti e fedeli si muoveranno in processione verso la cappella del SS. Crocifisso, dove l’arcivescovo leggerà il decreto e celebrerà il rito di apertura della Porta Santa. Parteciperanno, tra gli altri, il direttore generale Angelo Pellicanò, il direttore sanitario Salvatore Giuffrida, il direttore amministrativo Rosaria D’Ippolito, volontari e personale dell’Azienda Cannizzaro.

«Gli ammalati e i loro familiari avranno un’importante occasione di sperimentare la misericordia di Dio: per tutto l’anno giubilare, infatti, chi passerà attraverso la Porta Santa, e osserverà le altre condizioni previste, potrà ottenere l’indulgenza plenaria», spiega don Mario Torracca, che, tra l’altro, a febbraio è stato nominato da Papa Francesco “missionario della Misericordia”, con il compito quindi di predicare la Parola di Dio e confessare.

 

Please follow and like us:
Posted by on 11 marzo 2016. Filed under Catania,Cronaca,In breve,In evidenza. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
42 ⁄ 21 =