Otium et negotium 20 / Dall’Ascensione di Gesù alla discesa dello Spirito Santo attraverso i misteri del Rosario in siciliano

Carissimo lettore,

“Dopu poi quaranta iorna Gesù Cristu ‘n celu torna”. Così veniva annunciato il secondo mistero della gloria nelle nostre terre di Sicilia. “Ascendit ad caelos” (simbolo degli Apostoli); “ascendit ad caelum” (simbolo Niceno – Costantinopolitano). “Cristo sale al cielo e siede alla destra del Padre. Egli è il Signore che regna ormai con la sua umanità nella gloria eterna di Figlio di Dio e intercede incessantemente in nostro favore presso il Padre” (C.C.C.1 n. 132). “Fu elevato in alto sotto i loro occhi e una nube lo sottrasse al loro sguardo” (Atti 1,9). “La nube accompagna le teofanie, le manifestazioni di Dio sia nell’Antico come nel Nuovo Testamento” (San Giovanni Crisostomo, Omelie sugli Atti degli Apostoli).

“Forse come gli Apostoli nel giorno dell’Ascensione domandiamo al Signore: ‘È questo il tempo in cui ricostruirai il regno di Israele?’ (Atti 1,6); ‘Si dissiperanno e per sempre le nostre perplessità e le nostre miserie?’ Il Signore ci risponde ascendendo in cielo”. (San Josemaria Escrivà, È Gesù che passa, n. 117).

La solennità dell’Ascensione è prevista per il giovedì della sesta settimana dopo Pasqua. Anche se questa festa religiosa è stata abolita nel nostro Paese, nulla vieta che i fedeli, per i dieci giorni che precedono la Pentecoste, si preparino opportunamente alla venuta del Paraclito. E ciò sotto lo sguardo amoroso della Madonna. Nell’annuncio dell’Ascensione così si conclude il testo siciliano: “…e Maria cu li so amici si l’abbrazza e li binidici”.

Il decenario dello Spirito Santo attualizza l’attesa degli Apostoli: “… erano assidui e concordi nella preghiera, insieme con alcune donne e con Maria, la madre di Gesù” (Atti 1, 14). Alla preghiera assidua e concorde è legata la venuta dello Spirito Santo. “Deci iorna già passaru e l’Apostuli priaru, e Maria si li trattinni e lu Spiritu Santu vinni…”. Terzo mistero della gloria.

Ricevi cari saluti da

Nino Ortolani

 

 

(1) C.C.C.: Catechismo della Chiesa Cattolica

Please follow and like us:
Posted by on 1 giugno 2017. Filed under Chiesa,homepage,In evidenza,Rubriche,Spiritualità. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
42 ⁄ 21 =