Ottobrata di Zafferana / Il presidente del comitato Salvatore Coco: “Tornano i presidii slow food”. Si prevede un exploit di visitatori

Il dott. Salvatore Coco è stato riconfermato per il secondo anno consecutivo alla guida del comitato organizzatore dell’Ottobrata di Zafferana,  edizione 2017.
Coco si è laureato in giurisprudenza ed è praticante presso un noto studio penalista catanese. Ha ricoperto il ruolo di presidente della Consulta giovanile dal 2011 al 2015 e ne è attualmente consigliere emerito. Molte  sono le iniziative organizzate per i giovani.
Gli abbiamo rivolto alcune domande sull’ Ottobrata 2017, considerata una delle manifestazioni più importanti della Sicilia.
Torna l’” Ottobrata zafferanese “, evento che ormai travalica i confini siciliani. Ma cos’è che attira tanto i forestieri che da anni effettuano anche gite organizzate, venendo persino da oltre lo Stretto?
L’Ottobrata zafferanese” rappresenta un unicum nel panorama siciliano e nazionale per il suggestivo connubio di colori, sapori e profumi. Questo mix di emozioni attira ogni anno sempre più visitatori che rimangono ammaliati e travolti dai colori dell’autunno e dai profumi e sapori dei prodotti tipici siciliani. Nel corso della manifestazione infatti sono protagonisti indiscussi l’arte, l’artigianato, la cultura, il folklore e le eccellenze dei prodotti enogastronomici e agroalimentari che sono il fiore all’occhiello della fascia jonico etnea.
– Quali sono le novità di quest’anno?
 Sono lieto di annunciare il ritorno dei presidii slow food all’Ottobrata, un connubio ritrovato che testimonia una volta di più l’impegno dell’amministrazione comunale e del comitato organizzatore verso la qualità e le eccellenze delle tipicità isolane, che sicuramente saranno apprezzate dai numerosi visitatori.
– Ci saranno eventi particolari, di carattere culturale, turistico ?
Com’è ormai consuetudine, l’ottobrata propone diverse attività collaterali; molto apprezzate sono le escursioni per i percorsi e i sentieri naturalistici del nostro versante etneo. Non mancheranno nemmeno i convegni e gli approfondimenti sul nostro territorio e sui prodotti tipici nostrani. Confermato anche l’intrattenimento giornaliero che sarà implementato con animazione e spettacoli. Infine, quest’anno Zafferana ospiterà un gruppo di studenti stranieri provenienti da diversi paesi europei che avranno la possibilità di conoscere e degustare le specialità della nostra terra.
– Vi aspettate un aumento di presenze rispetto alle ultime edizioni?
 Come ogni anno Zafferana e l’ottobrata sono pronti ad accogliere le decine di migliaia di visitatori che giungono da ogni parte della Sicilia e anche d’oltre Stretto.
– Qual è il rapporto tra il Comune e l’”Ottobrata “? Chi la organizza ?
 La manifestazione è organizzata dal Comitato Ottobrata, che mi onoro di presiedere, in sinergia con il Comune e l’amministrazione Russo. Questa proficua collaborazione snellisce la mole burocratica della macchina organizzativa. Il comitato, composto in prevalenza da under 35, con passione e dedizione si impegna a titolo gratuito per la crescita della manifestazione, vero e proprio vanto zafferanese, da sempre imitata, ma ad oggi mai eguagliata.
– Come è organizzata l’affluenza, riguardo a viabilità, a parcheggi e misure di sicurezza ?
 La viabilità è frutto di anni di miglioramenti e proficue collaborazioni. Per il controllo del vasto territorio comunale il corpo dei vigili urbani locali, si avvale dell’aiuto della polizia municipale dei paesi dell’hinterland, coadiuvati dalle associazioni di volontariato. Inoltre, il comitato ed il comune supervisionano l’operato della ditta appaltatrice dei parcheggi che cura la viabilità cittadina e il corretto deflusso delle vetture e dei pullman.

 

                                                              Giuseppe Russo

Please follow and like us:
Posted by on 20 settembre 2017. Filed under Comuni,Cronaca,In evidenza,Zafferana. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
15 × 25 =