Protezione antisismica / L’11 marzo a Catania focus con esperti mondiali sui sistemi di protezione

L’evoluzione dei sistemi di protezione antisismica sarà il focus del seminario “History of Seismic Protective Systems”, in calendario venerdì 11 marzo 2016, alle 15.30,a Catania, nell’Aula Magna dell’Edificio della Didattica di Ingegneria. L’evento – informa una nota stampa – è organizzato da Ordine e Fondazione Ingegneri di Catania in collaborazione con l’Università degli Studi.

Il prof. Michael Constantinou

Il prof. Michael Constantinou

Interverranno per i saluti istituzionali: Giacomo Pignataro, rettore dell’Università di Catania; Enzo Bianco, sindaco del capoluogo etneo, Santi Maria Cascone e Mauro Scaccianoce, rispettivamente presidenti di Ordine e Fondazione Ingegneri; Enrico Foti, direttore del Dipartimento universitario di Ingegneria Civile e Architettura (Dicar). In seguito – con l’introduzione di Giuseppe Oliveto, dell’Università etnea – prenderanno la parola due illustri relatori: Michael Constantinou, professore alla State University of New York at Buffalo, e Akira Wada, professore emerito presso il Tokyo Institute of Technology.

Il prof Akira Wada

Il prof Akira Wada

L’intervento di Michael Constantinou, conosciuto nel settore soprattutto per il contributo dato allo sviluppo dei sistemi di isolamento termico e allo studio delle strutture, sarà incentrato sulla storia dei sistemi di protezione antisismica. Il docente è stato più volte vincitore di premi importanti, tra cui: il Grand Award del Consiglio americano degli Ingegneri nel 2002; l’US General Services Administration Design Award per la struttura di rinforzo per il palazzo della Corte d’Appello di San Francisco nel 2004; il Pankow Award per l’Innovazione nel 2005; l’Asce Moisseiff Award nel 2015.

Akira Wada, membro dell’Accademia di Scienza giapponese e presidente della Japan Society of Seismic Isolation, approfondirà il tema delle strutture di isolamento che aiutano a tenere sotto controllo gli eventi sismici. Anche lo scienziato nipponico è stato più volte premiato con numerosi riconoscimenti: Premio dell’Istituto di Architettura giapponese (categoria tecnologia) nel 2003; Special Award dalla società giapponese di Costruzioni d’Acciaio nel 2006; Technology and Special Award nel 2010; 21° Belca Prize per la costruzione del “Suzukakedai Campus of Tokyo Institute of Technology” nel 2012.

Please follow and like us:
Posted by on 9 marzo 2016. Filed under Catania,Cronaca,Cultura,In evidenza. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
27 ⁄ 9 =