Quotidiano / E alla fine la Francia laica cade nel proibizionismo. Ma l’integrazione non è una questione di compatibilità

Burkini sì, burkini no. Diciamo la verità: quella dell’ultima ora francese appare un operazione del tutto Burkini_kleinsimbolica. Il tanto decantato stato laico della Francia adesso tenta di regolare la vita privata dei suoi cittadini. Questo tentativo appare un po’ forzato, direi forsennato. Enrico Mentana ne parla esponendo il paradosso dei paradossi: “L’Europa che non ha saputo prevedere il Bataclan adesso reprime il Burkini sul bagnasciuga”. È proprio il caso di ricordare un famoso proverbio, quello che rammenta che “l’abito non fa il monaco”. Cara Francia, i vostri problemi di integrazione non possono vaporizzarsi con un simile divieto. Insomma, la vostra laicità non può prescindere dalla tutela della diversità e prendersi gioco di un simile fatto a suo discapito. Spiegateci allora perché un ebraico, un membro Amish, un nudista, possono sedere sulla spiaggia indisturbati e conciati come vogliono. I loro valori sono per caso compatibili con i vostri? Il premier Manuel Valls ne fa, infatti, un problema di compatibilità. Ma integrazione non significa compatibilità bensì convivenza tra culture diverse. Immaginiamo ora, una scena abbastanza imbarazzante e ironica su una qualsiasi spiaggia francese: un poliziotto blocca erroneamente una sub che sta per addentrarsi in mare; in fondo, quella che indossano loro è una tuta speciale, la muta, dello stesso materiale del Burkini, indumento nato dall’idea di una stilista di origine libanese che, con lo scopo di rendere alle donne musulmane il soggiorno vacanziero meno stressante rispetto alla quotidianità seguendo i dettami dell’Islam, creò questo costume in poliestere che lascia scoperti solo viso e mani.  Tale divieto è e rimane un operazione a carattere islamofoba e provocatoria; la Francia, anzi l’Europa, farebbe meglio ad occuparsi di quali “panni” vestono sedicenti imam e adepti nelle sue moschee dove, invece, è più probabile che “l’abito faccia il monaco”.

Domenico Strano

Please follow and like us:
Posted by on 19 agosto 2016. Filed under In evidenza,Quotidiano,Rubriche. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
26 − 17 =