Rai Vaticano / “Viaggio nella Chiesa di Francesco”, il Papa in Colombia, stasera su Rai 1

“Io sono qui non tanto per parlare ma per stare vicino a voi e guardarvi negli occhi, per ascoltarvi e aprire il mio cuore alla vostra testimonianza di vita e di fede”. Così Papa Francesco al Grande Incontro per la Riconciliazione in Colombia.
“Viaggio nella Chiesa di Francesco” a cura di Massimo Milone, sui luoghi del viaggio apostolico del Papa, il settimo nel continente latino-americano. Una terra martoriata da decenni di guerriglia interna, tra narcotraffico e corruzione, che, solo ora, si avvia a un processo di pacificazione e riconciliazione. Papa Francesco ha voluto benedire con questa visita il futuro del Paese e aggiungere una nuova tappa ad un Magistero sempre più attento alle periferie del mondo.
Nella puntata, in onda su Rai 1 lunedì 25 alle ore 00.40, in replica su Rai Storia domenica 1 ottobre alle ore 12, e per l’estero su Rai Italia, riflettori accesi sul dialogo per la pace nel segno della storia e della memoria. In Germania la Comunità di Sant’Egidio ha mobilitato le religioni per un grande appello. Qui, nel 1648, venne firmata la pace di Vestfalia che chiuse la guerra dei Trent’anni tra Cattolici e Protestanti. Oggi si guarda al mondo, alle aree di crisi, al Sahel perché insieme politica e religioni disinneschino le armi dei trafficanti contro le nuove schiavitù. “Oggi di fronte al terrorismo le religioni sono chiamate a svolgere un compito nuovo – ha detto Andrea Riccardi, fondatore della Comunità a Rai Vaticano – dopo la globalizzazione economica c’è bisogno di una globalizzazione spirituale”.
È il dialogo il cuore della missione della Chiesa, oggi. Un passo avanti, un andare incontro che dal Concilio Vaticano II non ha conosciuto soste. Nelle relazioni con gli Ebrei, i nostri “fratelli maggiori”, come ha detto Giovanni Paolo II, e con i fratelli Cristiani d’Oriente, come racconta a Rai Vaticano nella puntata, il Cardinale Leonardo Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali. “E’ un cammino di elevazione della cultura dell’incontro al quale siamo continuamente sollecitati come cattolici, sia con gli altri cristiani sia con i fedeli di altre religioni – sono le parole del Cardinale – perché il dialogo è l’unico strumento di pace che abbiamo”.
Una televisione cattolica in un paese fortemente laico. E’ la realtà della Francia dove nel 1999 nasce KTO il primo canale religioso. “La storia di un pulcino che giorno dopo giorno ha costruito la propria identità” – dice il direttore dei programmi, che ha conquistato un pubblico anche non cattolico. Dirette, documentari, servizi. Appuntamenti tradizionali: l’Angelus e l’udienza del mercoledì del Papa ma anche programma didattici, talk show e una rubrica sulla cucina nei monasteri.
Ancora aperte le ferite del terremoto che ha colpito l’isola d’Ischia in Campania. Ancora una volta la Chiesa italiana dalla parte di chi ha perduto tutto. “Si tocca con mano il dolore che ha invaso questa gente – è la testimonianza del cardinale Sepe in visita sull’isola insieme al vescovo di Ischia, mons. Pietro Lagnese – ma su tutto prevale un senso di solidarietà cristiana”.
“Viaggio nella Chiesa di Francesco”, a cura di Massimo Milone. Di Paola Coali, Stefano Girotti Zirotti, Costanza Miriano, Nicola Vicenti, la consulenza di Giuseppe Corigliano, la collaborazione di Filippo Di Giacomo, le musiche originali di Giovanni Scapecchi, edizione di Pier Luigi Lodi, produttore esecutivo Milvia Licari, va in replica domenica 1 ottobre su Rai Storia, e per l’estero su Rai Italia. Regia di Nicola Vicenti.

Please follow and like us:
Posted by on 25 settembre 2017. Filed under Chiesa,Cronaca,In evidenza,Spettacoli. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
18 × 22 =