Randazzo / Stasera insolito concerto di campane: la musica come “cosa sociale”

Il suono delle campane che trova radici nei tempi remoti. L’armonia che origina può risultare di una bellezza randazzo 1senza pari, con la sua “dolcissima voce”. Da sempre ammaliatrice della fantasia dell’uomo, nel suo essere camaleontica. Un suono sovente ricondotto a rituali magici, religiosi. Con il loro tintinnio, le campane hanno sempre occupato il palcoscenico del mondo…

Proprio questa sera alle 20, LIorenc Barber, singolare e brillante compositore spagnolo, che per i suoi concerti utilizza le campane delle chiese con un accompagnamento corale di sirene, fuochi d’artificio, bande musicali, darà voce alle campane randazzesi.

Il 67 enne originale artista si è esibito in più di 400 città del mondo, da Roma a Madrid. Per spingersi in Sicilia con l’evento del 13 agosto a Castiglione e concludere con la tappa randazzese. Il tutto fa parte del progetto Aentropie, realizzato con l’associazione “Museo SS. Pietro e Paolo” di Castiglione, il sostegno dei Comuni del Gal dell’Etna e dell’Alcantara, ideato da Leopoldo Mazzoleni e Carmelo Damico.

Per il compositore “l’arte è una cosa sociale”, tant’è che da svariati giorni le campane di Randazzo, cittadina sita ai piedi dell’Etna, suonano alle ore più svariate con melodie provenienti da più parti, San Martino, San Basilio, San Pietro, San Nicola, Santa Maria, l’Annunziata, il Carmine, con il coinvolgimento di gruppi della collettività randazzese, una vera e propria scuola di apprendimento, in modo da imparare a leggere ed essere pronti, per questa sera. Barber ha analizzato tutte le campane, le loro dimensioni, epigrafi, per dare alla luce uno spartito: Magna Voce.

Figlio del futurismo, compone una insolita sonorità, creando un suono contemporaneo con varie miscelazioni. Una intelaiatura tra la partitura scritta e l’assetto urbanistico della città, dove ognuno cattura le proprie sensazioni, echi, tintinnii. Un concerto dove ognuno è protagonista, ascoltatori compresi.

Maria Pia Risa

Please follow and like us:
Posted by on 22 agosto 2015. Filed under Comuni,Cronaca,Cultura,In evidenza,Iniziative,Randazzo,Società,Spettacoli. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
27 − 27 =