Recensioni / “La Rosa di Valverde”: nel secondo numero del 2016 la trentottesima Giornata per la Vita

“La Rosa di Valverde” è il periodico mensile del Santuario della Madonna di Valverde. Gli articoli del secondo numeroLa Rosa di valverde febbraio dell’anno LXXXIII sono così intitolati: “La Misericordia fa fiorire la Vita, 38ª Giornata per la Vita”, “Chiesa S. Maria dell’Itria a Trapani Ricordato il Ven. Fra Santo di San Domenico”, “Grazia per intercessione di Fra Santo di S. Domenico, “La passione del Signore nel pensiero di S. Agostino”.

Il primo articolo, di Padre Salvatore Salvaggio, parla della 38ª Giornata per la Vita, quest’anno anticipata al 31 gennaio. Il titolo dato alla Giornata di quest’anno dal Consiglio Permanente della Conferenza Episcopale Italiana è “La Misericordia fa fiorire la vita”. Gesù è venuto sulla terra, si è incarnato nel grembo della Vergine Maria, ha sacrificato la sua vita nella Passione e con la Croce, per darci la certezza che Dio è nostro “Padre”.
Il Messaggio del Consiglio Permanente della CEI riflette sulla Giornata:
«L’Anno Santo della misericordia ci sollecita a un profondo cambiamento. […] La misericordia cambia lo sguardo, allarga il cuore e trasforma la vita in dono: si realizza così il sogno di Dio».
«Una vera crescita in umanità avviene innanzitutto grazie all’amore materno e paterno: “la buona educazione familiare è la colonna vertebrale dell’umanesimo”. La famiglia, costituita da un uomo e una donna con un legame stabile , è vitale se continua a far nascere e a generare […]».
«Chiunque si pone al servizio della persona umana realizza il sogno di Dio, Contagiare di misericordia significa aiutare la nostra società a guarire da tutti gli attentati alla vita. […] Amare la vita è sempre prendersi cura dell’altro, volere il suo bene, coltivare e rispettare la sua dignità trascendente […] ».

Il secondo articolo spiega la celebrazione del  Triduo di preparazione alla Commemorazione del Ven. Fra Santo di San Domenico, per ricordare il 288° anniversario della sua morte avvenuta a Trapani.

Nel terzo pezzo, Antonino Campo, racconta di essere stato miracolato da Fra Santo. Il 6 maggio del 1943, Favignana, è stata bombardata da aerei americani. Antonino è stato trovato quasi senza vita, sanguinante, in coma e rimane muto per alcuni mesi. Anche se poi comincia a dire qualcosa, con il passare degli anni la sua situazione si aggrava.
Un giorno gli appare in sogno Fra Santo che gli spiega cosa doveva fare per parlare. A distanza di tanto tempo, Antonino ricorda questo sogno e segue le indicazioni di Fra Santo. È così che inizia la sua lenta guarigione, Fra Santo lo ha illuminato.

Il quarto pezzo è di P. Marco Cauchi o.s.a e riporta i discorsi di S. Agostino sulla Passione del Signore Gesù Cristo.

Le ultime pagine de “La Rosa di Valverde” riguardano le preghiere dei fedeli e ricordano i pellegrini che hanno visitato il Santuario di Valverde.

Graziella De Maria

Please follow and like us:
Posted by on 8 marzo 2016. Filed under Chiesa,Cultura,Valverde. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
20 ⁄ 5 =