Ricordato don Puglisi ad Acireale / Il sostituto procuratore Laura Vaccaro: “Inseparabili Vangelo e legalità”

INCONTRO SU DON PINO PUGLISI 019Un lungo applauso al termine dell’intervento della dott.ssa Laura Vaccaro, sostituto procuratore della Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo, da anni impegnata in una campagna di sensibilizzazione sulla legalità e lotta alla mafia, ha sottolineato quanto importante e prezioso sia stato il suo messaggio per tutti i presenti al momento di preghiera in ricordo del beato don Pino Puglisi.
Con precisione il magistrato ha illustrato gli atti del processo istruito a seguito dell’omicidio di don Pino. Un quadro disarmante della coraggiosa testimonianza di eroicità viene delineato sulla figura del Beato proprio attraverso le parole stesse dei due killer Salvatore Gricoli e Gaspare Spatuzza.
“Non si può tacere su don Pino Puglisi – dichiara la dott.ssa Vaccaro – che con coraggio ha continuato la sua opera di evangelizzazione in un quartiere difficile, nonostante i numerosi avvertimenti delle famiglie mafiose che a viso scoperto lo invitavano a non occuparsi del loro territorio. Nei miei interventi parlo soprattutto ai giovani. Don Pino ha lottato per salvare tanti di loro dalla malavita. I giovani erano attratti dalle sue parole, sentivano il suo fascino che è poi il fascino del Vangelo”.
“Riflettere su questo può aiutare a liberarsi dalla mentalità mafiosa e a lottare con coraggio e passione per la legalità . Ciò può contribuire a costruire una società nuova, una storia nuova. Don Pino non si è tenuto in silenzio e come suggerisce ai sacerdoti oggi Papa Francesco si è fatto carico delle sue pecorelle portandole sulle sue spalle per metterle in salvo”.
INCONTRO SU DON PINO PUGLISI 017“Il mio lavoro – continua la dott.ssa Vaccaro – è una missione,.in  quanto magistrato, ma ogni cristiano svolge il suo lavoro con dedizione e lo vive come una missione. San Pedro Poveda scriveva nei suoi consigli spirituali: “Stima la giustizia tanto quanto la tua vita”. La posta in gioco sono valori importanti da trasmettere soprattutto alle giovani generazioni. Vangelo e legalità non possono essere separati e solo così possiamo costruire una società diversa e migliore fondata su grandi ideali. Non si può vivere nella mediocrità e questa è una sfida per tutti a prescindere dalla professione. Don Pino Puglisi per questo rappresenta un grande esempio perché nella sua vita si è fatto carico dei più umili e dei più deboli senza temere per la sua vita”.

                                                                                                                   Laura Pugliatti