Ricorrenze / Compie 108 anni suor Candida Bellotti, da oltre 80 nella famiglia dei Camilliani

Tutto pronto, a Lucca, per festeggiare i 108 anni di suor Candida Bellotti, la religiosa più anziana del mondo.
Nata a Quinzano (Verona) il 20 febbraio del 1907, suor Candida da più di 80 anni si è consacrata alla spiritualità di San Camillo de Lellis, patrono degli ammalati, degli infermieri e dei luoghi di cura.
Entrata a far parte nel 1931 della Congregazione delle Ministre degli Infermi di San Camillo,- informa un comunicato dei Camilliani – ha prestato la sua opera come infermiera professionale in diverse città d’Italia. Dal 2000 vive a Lucca, nella Casa madre dell’istituto, dove, nonostante l’età, partecipa ancora attivamente alla vita comunitaria.suor Candida1 (633 x 844) corretta (474 x 633)
Lo scorso anno, in occasione dei 400 anni dalla morte di San Camillo de Lellis, ha festeggiato il compleanno a Roma, partecipando anche alla messa mattutina celebrata da Papa Francesco nella Domus Santa Marta, e ricevendo la sua benedizione.
Quest’anno invece i festeggiamenti per la religiosa più anziana del mondo rimangono concentrati a Lucca, nella sede delle Ministre degli Infermi di via Elisa, 4.
Qui, il 20 febbraio alle ore 11, i giornalisti potranno partecipare ad una conferenza stampa per conoscere suor Candida e la storia gioiosa della sua vocazione centenaria.
Alle ore 21, nella chiesa della SS.ma Trinità, è previsto un momento di adorazione e rendimento di grazie, a cui seguiranno le testimonianze di suor Candida, di alcune consorelle e delle due aspiranti, Luisa e Margherita.
L’invito è esteso tutti coloro che desiderano unirsi alle religiose camilliane per celebrare il dono e la bellezza della vita consacrata.
Sabato 21 febbraio, si terrà la giornata vocazionale “Svegliate il mondo!”, rivolta alle consorelle della provincia. Alle ore 10, dopo i saluti della Superiora provinciale suor Juliana Fracasso, il camilliano fratel Carlo Mangione parlerà dell’Anno della vita consacrata indetto da Papa Francesco: “un dono, una sfida, una provocazione”. Seguirà il dialogo assembleare. L’incontro si concluderà alle ore 15 con l’intervento della famiglia laica “Maria Domenica”.

I rappresentanti dei media che desiderano ricevere maggiori informazioni, o che sono interessati a seguire la conferenza stampa e gli altri incontri, possono contattare il camilliano fratel Carlo Mangione al numero 388.18771922


Note biografiche
Suor Candida (al secolo Alma Bellotti)
è nata a Quinzano (Verona) il 20 febbraio del 1907. Terza di dieci figli, padre ciabattino e madre casalinga, è cresciuta in una famiglia semplice e profondamente cattolica.

Inizia giovanissima a lavorare come sarta; intorno ai vent’anni comincia a sentire dentro di sé il desiderio di farsi suora. Il suo confessore la indirizza verso “la croce rossa” di San Camillo de Lellis. Così il 5 gennaio del 1931, accompagnata dal padre e dal fratello, fa il suo ingresso nell’Istituto delle Ministre degli Infermi di Lucca. Concluso il noviziato, prende i voti il 16 luglio del 1932, alla presenza dell’allora arcivescovo di Lucca monsignor Antonio Torrini. Quel giorno la famiglia non è presente, perché è appena venuta a mancare una cognata che lascia due bimbi di 4 e 5 anni. Nel giorno più bello della sua vita, suor Candida è sola, ma non le manca l’affetto della madre suor Angelica, delle consorelle e dell’intera comunità.

Forte dei Marmi, Roma (dove ha conseguito il diploma di infermiera), Torino, Camaiore, Viareggio sono alcune delle località in cui ha operato, nel servizio ai malati e come formatrice di nuove vocazioni.

Nel 2000, all’età di 93 anni, è stata trasferita nella casa madre di Lucca per un meritato riposo. Lucida e dinamica, dal mattino alla sera segue pienamente la vita della comunità: partecipa agli atti comuni e alle celebrazioni eucaristiche, e non fa mancare il suo contributo gioioso e sagace.

Dopo aver festeggiato i 100 anni in pellegrinaggio a Lourdes, nel 2014 ha avuto la gioia di celebrare il compleanno partecipando alla messa presieduta da Papa Francesco nella Domus Santa Marta a Roma.

 

 

 

Please follow and like us:
Posted by on 18 febbraio 2015. Filed under Chiesa,Cronaca,In evidenza,Società,Spiritualità. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
32 ⁄ 16 =