Riposto / Nell’assemblea del circolo Acli l’impegno di creare una rete di rapporti nell’associazionismo cattolico

Si è tenuta a Riposto, presso la Casa della speranza Viviana Lisi, l’assemblea congressuale  dei soci del locale circolo Acli.
Nel cammino quotidiano delle Acli come militante e dirigente non si può non avere come riferimento le tre fedeltà delle Acli citate dal presidente Pennazzato negli anni 50: fedeltà alla classe lavoratrice, alla chiesa , alla democrazia, in quanto le Acli sono state protagoniste della rinascita democratica nel secondo dopo guerra, organizzando i lavoratori cristiani e rendendoli protagonisti della vita civile e politica.

Il tavolo dei lavori

A parlare il consigliere provinciale delle Acli di Catania, Giuseppe Rapisarda, ”rimane un nostro obbiettivo principale l’impegno verso gli ultimi, sia direttamente attraverso i nostri sportelli di servizio ai lavoratori e ai cittadini (patronato, sportello informa lavoro, attività sportiva ricreativa per i ragazzi in sinergia con le parrocchie), e dall’altro creare anche una rete di rapporti nell’ambito dell’associazionismo cattolico capace di essere  prossimo all’altro con interscambio di servizi e competenze”.
Ad intervenire anche il presidente delle Acli di Catania, Agata Aiello, che ha sottolineato che accanto alle tre fedeltà storiche delle Acli, nell’udienza con Papa Francesco dello scorso 23 maggio 2015, quest’ultimo ha consegnato una quarta fedeltà, “ai poveri”,  ed ha continuato sottolineando che le Acli catanesi hanno testimoniato con interventi specifici nelle periferie della città di Catania tale fedeltà, costituendo  presidi attivi in collaborazione con le parrocchie del luogo.
Presente anche Laura Vitale, presidente dell’associazione ‘Amici della casa della speranza’, che ha portato la sua testimonianza  e la sua esperienza all’interno della struttura medesima, nata per volontà di Viviana Lisi , volontaria acese della famiglia Camilliana, deceduta nel 2007, e della cui struttura  quest’anno si è celebrato il decennale della fondazione. Vitale ha sottolineato l’importanza di stare vicino a chi ha bisogno, attraverso i servizi della Casa.
Durante l’assemblea, si è  proceduto all’elezione dei due delegati attribuiti al circolo, che parteciperanno all’assemblea congressuale provinciale di Catania il 26 agosto prossimo per l’elezione dei rappresentanti catanesi al congresso regionale di settembre per il rinnovo delle cariche delle Acli regionali.
L’assemblea si è conclusa con la consegna ai corsisti dei diplomi del progetto “Anziani  in circolo” da parte del presidente Agata Aiello.
E’ seguito un rinfresco e un momento di fraternità.

Nino Di Mauro