Sanità / TDM, Comune di Acireale e associazioni di volontariato in prima linea nella 10^ Giornata per i diritti del malato

Il 4 maggio scorso si è celebrata la Decima Giornata europea per i diritti del malato. Anche ad Acireale si è svolta una serie di manifestazioni, per iniziativa del Tribunale per i diritti del malato di CittadinanzAttiva, in collaborazione con il Comune di Acireale e con il CSVE (Centro Servizi del Volontariato Etneo), supportato da undici associazioni tra cui l’Avulss, la Misericordia, l’Unitalsi, la Fratres, l’Università popolare “Giuseppe Cristaldi”.

Il banchetto in piazza Duomo per la raccolta di firme contro il super ticket

Il banchetto in piazza Duomo per la raccolta di firme contro il super ticket

Le attività di sensibilizzazione sono iniziate domenica 1° maggio con una raccolta di firme in piazza Duomo finalizzata – a livello nazionale – all’eliminazione del “super ticket”, quel balzello di 10 euro in più che dal 2011 grava sulle prestazioni specialistiche, ma che può raggiungere livelli anche più alti a seconda delle regioni. Nei giorni successivi la raccolta firme è proseguita presso gli studi di medicina generale e di pediatria, mentre il 4 maggio si è spostata presso l’ospedale di Acireale e presso il poliambulatorio PTA di via Martinez. Alle ore 12 dello stesso giorno infine, presso il Palazzo del Turismo, sono stati consegnati al Sindaco i risultati della mobilitazione e si è tenuta una conferenza stampa congiunta, insieme con le associazioni di volontariato, sullo “Stato della Sanità ad Acireale”. Il documento conclusivo, indirizzato al Ministro ed all’Assessore regionale alla Salute, al presidente della commissione Sanità dell’Assemblea Regionale Siciliana, nonché al direttore generale dell’ASP 3 di Catania, chiede l’attuazione dell’art. 32 della Costituzione (tutela della salute come diritto fondamentale dell’individuo) ed il rispetto della Carta europea dei diritti del malato, puntando su alcune questioni fondamentali: eliminazione del “super ticket”; eliminazione delle lunghe file d’attesa potenziando i servizi del territorio; adeguamento delle dotazioni organiche alle reali necessità, in particolare nel settore dell’emergenza ospedaliera; riorganizzazione e potenziamento (a livello locale) dei servizi dell’ospedale di Acireale. Il documento è stato sottoscritto dal Sindaco e dall’assessore alla Solidarietà Sociale di Acireale, dal presidente del Consiglio comunale, dai rappresentanti regionali e locali di CittadinanzAttiva e del Tribunale per i diritti del malato e dai rappresentanti di tutte le associazioni di volontariato coinvolte. La raccolta firme sulla petizione per l’eliminazione del “super ticket” proseguirà ancora per tutto il mese di maggio.

Nino De Maria