Santa Venerina / Da novembre operativa al Comune la piattaforma informatica Urbix per le pratiche edilizie e commerciali

La piattaforma informatica Urbix, per la presentazione delle pratiche SUAP (Sportello Unico Attività Produttive) e SUE (Sportello Unico Edilizia), è stata illustrata, questa mattina, a Santa Venerina, nella Casa del Vendemmiatore di via Trieste, nel corso di un incontro pubblico aperto ai cittadini interessati e ai professionisti.
La piattaforma- si legge in una nota del Comune – è stata presentata da Salvo Finocchiaro, in rappresentanza della “JP Soft” che ha ideato il software Urbix, dinanzi ad una vasta platea formata da professionisti che operano nel territorio di Santa Venerina, alcuni dei quali provenienti anche dai Comuni vicini.
La piattaforma informatica Urbix è inserita nel sito internet  del Comune di Santa Venerina, all’indirizzo www.comune.santavenerina.ct.it, e sarà a regime dal prossimo 1 novembre, data a partire dalla quale dovrà essere utilizzata, in via esclusiva, per la presentazione telematica delle pratiche edilizie e commerciali nonché per la procedura di connessione tra gli uffici e gli enti coinvolti negli endoprocedimenti.
Nel frattempo, da ora e fino al prossimo 1 novembre, i tecnici potranno cominciare a prendere confidenza col sistema, presentando, oltre al cartaceo, anche le pratiche in via telematica.
Questo è stato il secondo incontro sull’argomento, aperto soprattutto ai professionisti che operano nel territorio, dopo quello dello scorso luglio  che si era svolto con i tecnici degli enti coinvolti nel procedimento (ASP, Genio Civile, Soprintendenza, Vigili del Fuoco, Ispettorato Forestale, ecc.).
“La piattaforma Urbix è facile ed intuitiva – ha spiegato Salvo Finocchiaro  -.  Per accedervi sarà necessario possedere un collegamento internet, una firma digitale e un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC). I tecnici  o le imprese che devono presentare le pratiche dovranno prima abilitarsi alla piattaforma ricevendo una password di accesso personale al proprio numero di cellulare. ”.
Al momento della presentazione di una pratica, attraverso la piattaforma informatica, sarà generato automaticamente un codice identificativo univoco che sarà inviato in automatico alla  PEC del protocollo generale del Comune.
I vantaggi della piattaforma Urbix –  che permetterà di adeguarsi alla Legge Regionale n° 16 del 2016 che prevede l’istituzione di sportelli unici in  modalità esclusivamente digitale –  consisteranno oltre che nell’eliminazione della carta,  anche nella riduzione dei tempi di istruttoria delle pratiche  e in una accelerazione dell’istruttoria delle stesse. Inoltre si avrà una comunicazione immediata tra tutti gli enti coinvolti in un procedimento amministrativo: Comune, Soprintendenza, Genio Civile, Asp, Vigili del Fuoco, Ispettorato Forestale, Arpa, ecc.
Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Salvatore Greco: “Sono contento di questo incontro in cui presentiamo la messa a regime di questa piattaforma informatica che rappresenta il raggiungimento di un obiettivo  che ci siamo prefissati  in termini di efficienza, trasparenza e facilitazione. Con riferimento all’efficienza, non vi è dubbio che attraverso la piattaforma informatica sarà più immediato l’accesso alle pratiche presentate. E con riguardo alla trasparenza voglio evidenziare che si riuscirà a vedere dentro un involucro opaco,  in cui è come se non ci saranno più i muri, le porte e gli involucri delle carpette. Quindi lo ritengo uno strumento indispensabile ed, inoltre, il nostro Comune è tra quelli che più velocemente si sono attivati per attuare la normativa”.
Questa piattaforma informatica  – ha aggiunto Rosario Arcidiacono responsabile dell’Ufficio Tecnico del Comune di Santa Venerina – avvia una nuova gestione delle pratiche edilizie e delle attività produttive e dà maggiori servizi ai cittadini nell’ottica di una maggiore trasparenza.  Il sistema comporterà uno snellimento dei tempi, un miglioramento della qualità dei progetti, la possibilità di verificare 24 ore su 24 lo stato della pratiche direttamente dal proprio studio senza necessità di doversi recare presso gli uffici comunali. La piattaforma interagirà anche con gli altri Enti correlati  – Genio Civile, Soprintendenza, ASP, Vigili del Fuoco, Ispettorato Forestale – nei quali non sarà più necessario andare a consegnare i progetti in formato cartaceo, con notevole risparmio in termini di carta ma anche di tempo. Altro vantaggio da non sottovalutare sarà che i dati, essendo centralizzati, non si perderanno mai anche in caso di furto o di incendio”.
“Comunque – ha tenuto a rassicurare Carmelina Tomarchio dell’Ufficio SUAP – il personale degli uffici sarà sempre disponibile per fornire supporto a cittadini e tecnici che lo richiederanno”. 

You must be logged in to post a comment Login