Santa Venerina / Da domani “EnoEtna”, la piazza delle eccellenze, valida promozione del territorio

 E’ stata presentata questa mattina – informa una nota del Comune di Santa Venerina – in una conferenza stampa svoltasi nella Pasticceria Russo,la 21^ edizione di “EnoEtna: la piazza delle eccellenze della Sicilia e dell’Etna”.
La manifestazione – organizzata dal Comune di Santa Venerina, con il patrocinio del ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, e della Regione Siciliana – assessorato del Turismo, dello Sport e Spettacolo,  con la collaborazione della locale Pro Loco e dell’Istituto Professionale Alberghiero “Falcone” di Giarre – si svolgerà nei prossimi due fine settimana del 16 e 17  e del 23 e 24 settembre.
Degustazioni, mostre, spettacoli, visite alle cantine, palio delle botti e delle contrade con al centro un protagonista indiscusso: il vino. Questo  e tanto  altro è EnoEtna.
Siamo felici di presentare  – ha detto il sindaco Salvatore Greco – un’edizione di EnoEtna che riteniamo essere ben fatta e che va nella corretta  direzione della promozione di un segmento produttivo particolare: il vino e quindi il territorio. E’ un’edizione che, grazie al  patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e dell’Assessorato Regionale al Turismo, è inserita nel progetto d’eccellenza ‘Territori del vino e del gusto. In viaggio alla scoperta del genus loci’  e vedrà partnership  molto prestigiose come Slowfood e Trenitalia”.
Domenica 17 Settembre, alle ore 18, presso la Casa del Vendemmiatore, Slowfood proporrà un Laboratorio del Gusto con focus sui prodotti del territorio. Un appuntamento di nicchia  dove i partecipanti (che dovranno prenotarsi telefonando al numero 327 3182967)  saranno accompagnati nella degustazione di vini, liquori e dolci, debitamente abbinati tra di loro, e di un dolce tipico che è la “tortina”.
Ed ancora domenica 17, un’altra  novità di questa edizione è il “Treno del vino e dei sapori” in cui un treno storico degli anni Cinquanta,  messo a disposizione da Trenitalia, con partenza da Messina e fermate nelle stazioni di Roccalumera e  Taormina – Giardini, arriverà, in mattinata, alla stazione di Guardia Mangano – Santa Venerina, dove i visitatori saranno accolti dall’associazione Guide Turistiche della Provincia di Catania e condotti con una navetta  fino a Santa Venerina.
Imperdibile per loro sarà il tradizionale “Palio delle Botti – I memorial Francesco Nicolosi” che prenderà il via, alle ore 10,  da piazza Roma. Le coppie di spingitori di varie città,  tra cui anche Santa Venerina,  si sfideranno nella faticosa impresa di rotolare  in salita, lungo il lastricato della via Vittorio Emanuele, le pesanti botti da 500 litri, fino alla piazza del Municipio.
I visitatori che arriveranno con il ‘Treno del vino e dei saporiche ha fatto  sold out  – tiene a sottolineare l’assessore al Turismo Maria Assunta Vecchio –  saranno accompagnati non solo a degustare il vino e i prodotti tipici ma seguiranno un percorso che prevede anche la scoperta di angoli e ricchezze architettoniche di Santa Venerina coma la Trichora di Santo Sefano. Saranno poi salutati alla Casa del Vendemmiatore dove potranno gustare alcuni prodotti tipici per poi ripartire, nel pomeriggio, per la stazione di Guardia  Mangano – Santa Venerina”.
La pineta di piazza Roma ospiterà per due weekend le eccellenze siciliane del gusto e  dell’artigianato siciliano e una grande area degustativa di vini curata dal team de “La valigia di Bacco”, che proporrà oltre sessanta etichette selezionate, tra cui anche alcune prodotte da aziende con certificazione Bio e Biovegan.  I vini proposti saranno l’occasione per far conoscere  ai visitatori  quelle realtà vinicole –  meglio definibili come “artigiani del vino”  –  in cui il rapporto “uomo – vino” è l’elemento fondante.
Domenica 24 settembre, alle ore 15,30, EnoEtna ospiterà la seconda edizione del “Palio delle contrade”, curato dall’associazione “Codice Siculo” in cui il vecchio campanilismo paesano si trasformerà in più sana occasione di gioco e spettacolo. I partecipanti dei vari rioni  sfileranno da piazza Regina Elena fino a piazza Roma dove avranno inizio i giochi.
 “Una particolare attenzione  – aggiunge l’assessore Vecchio  – viene dedicata anche ai bambini per i quali sono stati previsti dei laboratori  dal titolo ‘Bimbi in Vino’, un angolo gioco tematico e una visita guidata alla Trichora di Santo Stefano, perché imparino a conoscere e valorizzare la storia del nostro territorio”.
Preziosa la collaborazione già consolidata con l’Istituto Professionale Alberghiero di Giarre “Falcone”. Studenti e docenti saranno protagonisti dell’angolo “La scuola delle eccellenze. Dove il Sapere è Sapore”, pronti ad offrire indimenticabili preparazioni ai visitatori.

Saranno attivate le sessioni “Primi Assoluti!!!”  e “Lo Street Food con la coppola”, interpretazioni della cucina del territorio a cura delle professionalità del “Falcone”.
Ampio spazio sarà dato ai liquori, ai vini e ai distillati di Santa Venerina  con la preparazione di  cocktail nella sezione “Santa Venerina nel bicchiere”.
La preparazione in diretta di cocktails  – sottolinea la dirigente scolastica dell’Istituto Professionale Alberghiero “Falcone”, Monica Insanguine – che attrae molto i giovani non trascura l’elemento educativo che è quello di direzionarli verso un bere sano e controllato che comporta l’adozione di precauzioni quando ci si mette alla guida”.
L’inaugurazione della manifestazione è prevista per sabato 16 Settembre alle ore 19,30 presso la Villa Comunale.
Gli stand della mostra – mercato in piazza Roma  apriranno dalle ore 19 alle ore 24 nelle giornate di sabato e dalle ore 10 alle ore 24 nelle giornate di domenica.
Ricco il programma dell’iniziativa che prevede  dimostrazioni di cucina e degustazioni, mostre, spettacoli, laboratori per bambini,  annullo filatelico, convegni,  enogite,  spettacoli e cene a tema.
Il programma di EnoEtna è consultabile sul sito Internet all’indirizzo www.enoetna.it o nella pagina Facebook EnoEtna.
Il programma di domani, sabato 16 settembre

Ore 19,30 Villa Comunale:

  • Apertura della XXI edizione della mostra delle eccellenze enogastronomiche ed artigianali;
  • Apertura dei banchi d’assaggio “Vite da Vino Enoeta Edition, percorsi degustativi” a cura di LavaligiadiBacco.

Ore 20,30: L’angolo curato dall’IPSSEOA “Falcone” di Giarre propone:

  • “La scuola delle eccellenze. Dove il Sapere è Sapore”;
  • “Primi assoluti!!!” Dimostrazione di cucina e degustazione: Gran couscous. Abbinamento calice a cura di LavaligiadiBacco;
  • “Santa Venerina nel Bicchiere”: Cocktails e preparazioni con liquori e distillati.

Ore 20,30 Casa del Vendemmiatore

Apertura mostre:

  • “La vendemmia dei ricordi” con immagini della collezione privata di Franz Cannizzo e Giovanni Vecchio;
  • “Malerba. Le erbe spontanee dell’Etna” a cura di Adele Maugeri.

Ore 21,30 Piazza Roma: Spettacolo musicale col Gruppo Folk “Vecchia Jonia” di Giarre.

 

Please follow and like us:
Posted by on 15 settembre 2017. Filed under Comuni,Cronaca,Economia,In evidenza,Santa Venerina. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
28 ⁄ 14 =