Santa Venerina / Rilasciata dal Comune la prima carta d’identità elettronica

La prima carta d’identità elettronica (CIE) è stata rilasciata mercoledi pomeriggio al Comune di Santa Venerina alla diciannovenne Dafne Catalano. A consegnargliela personalmente è stato il sindaco Salvatore Greco insieme alla responsabile dell’Ufficio Anagrafe Maria Garozzo e all’impiegato Mauro Petralia (nella foto insieme a Dafne Catalano)
Le carte d’identità in formato cartaceo, rilasciate fino all’emissione della nuova CIE, manterranno la loro validità fino alla data naturale di scadenza.

Dafne Catalano riceve dal sindaco Salvatore Greco la prima CIE

La carta d’identità elettronica- informa un comunicato – è richiesta presso il Comune di residenza; non sarà stampata in tempo reale ma trasmessa telematicamente al Centro Nazionale dei Servizi Demografici (CNSD), presso il Ministero dell’Interno che, a sua volta la trasmetterà all’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato per la produzione e l’invio all’indirizzo indicato dal titolare entro sei giorni lavorativi.
I cittadini italiani residenti all’estero ed iscritti all’AIRE (Anagrafe degli Italiani residenti all’estero) potranno richiedere al Comune solo il rilascio della carta d’identità cartacea, mentre potranno richiedere la CIE  esclusivamente presso il Consolato competente.
Il cittadino interessato al rilascio della CIE, potrà prenotare un appuntamento chiamando il n. 095/7001112 o recandosi presso l’ufficio Anagrafe del Comune di Santa Venerina che è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e il giovedì dalle ore 15,00 alle ore 17,30.
Costi per il rilascio della CIE:  € 22,21 per il primo rilascio o rinnovo; € 27,37 per il rilascio di duplicato in caso di furto, smarrimento, deterioramento