Santa Venerina / Ricevuta in Comune la tredicenne Miriam Longo, premiata a Roma per meriti sportivi e scolastici

Brava a scuola e brava nello sport. E’ per questo che la tredicenne Miriam Longo è stata premiata a Roma, presso la nuova aula del Palazzo dei Gruppi Parlamentari, alla Camera dei Deputati, nell’ambito del progetto “Incentivazione allo studio”, promosso dalla Federazione Italiana Scherma di concerto con l’Istituto del Credito Sportivo (ICS).

Da sin. Greco, Longo, Manzoni

La giovane atleta – si legge in una nota del Comune di Santa Venerina – si è distinta a scuola conseguendo la licenza media con la media del dieci in tutte le materie, ed anche nello sport praticando con brillanti risultati la scherma.
Ne va fiero il presidente della Federazione Italiana Scherma  – Regione Sicilia,  Sebastiano Manzoni, che nel suo Club Scherma di Acireale, ha un nutrito vivaio di atleti che si allenano nella moderna struttura del Palasport di Linera, frazione di Santa Venerina: “Il riconoscimento ottenuto da Miriam, che è una nostra atleta – afferma Manzoni –   ci riempie di soddisfazione anche perché questo premio è stato ottenuto solo da 93 atleti di tutta Italia, comprendendo in questo numero studenti  di scuola media, di scuola superiore ed università, ed avere tra i premiati una nostra atleta è per noi  grande motivo di orgoglio. La Federazione Italiana Scherma dedica molta attenzione allo sport ma anche allo studio significando l’importanza di raggiungere obiettivi non solo nel campo sportivo ma anche nel campo del rendimento scolastico. Lo sport, quindi, non solo come fattore di successo ma anche e soprattutto come fattore di crescita sociale  politica ”.
Nei giorni scorsi,  nel municipio di S. Venerina,  la giovane atleta Miriam Longo, accompagnata da Sebastiano Manzoni, è stata ricevuta dal sindaco Salvatore   Greco:  “Naturalmente anche l’amministrazione è felice dei successi di una giovane atleta di casa nostra – dichiara il primo cittadino –  anche per noi è motivo di grande soddisfazione avere tra i  premiati una nostra giovane cittadina che è riuscita a coniugare l’alto rendimento scolastico con quello in pedana, dimostrando di aver compreso il valore e l’importanza del senso del dovere”.
All’atleta è stato donato dal sindaco il gagliardetto con lo stemma del Comune di Santa Venerina.