Sant’Alfio / Domani la “Targa Castagno dei cento cavalli” per promuovere il territorio e le professionalità

Cresce l’attesa a Sant’Alfio per l’evento più rappresentativo del piccolo comune pedemontano, la Targa d’Argento Castagno dei Cento Cavalli, quest’anno giunta alla sua 38esima edizione. La manifestazione, in programma domenica 12 agosto, alle ore 21, nella centralissima Piazza Duomo, è stata presentata  in conferenza stampa nell’Atrio del Palazzo di Città, davanti ad un panorama mozzafiato. La serata sarà condotta da Maurizio Caruso.
A fare gli onori di casa – si legge in una nota stampa – il sindaco Giuseppe Nicotra. “Ringrazio Maurizio Caruso, conduttore e direttore artistico della kermesse, e gli dò il bentornato – ha detto il primo cittadino – La Targa d’Argento è ormai arrivata alla sua 38esima edizione e questo vuol dire che è un premio che ha la sua validità. Ricordo quando è iniziata questa manifestazione e ricordo anche che c’erano premi un po’ dappertutto.

Da sx: Tornabene, il sindaco Nicotra, Caruso e Caudullo

Negli anni, via via, molti di essi sono spariti, mentre la Targa d’Argento continua ad esistere e devo dire che le varie amministrazioni che si sono succedute negli anni hanno voluto che proseguisse. E’ diventato  anche un motivo di orgoglio tenere in vita questa manifestazione. Nel corso degli anni abbiamo ospitato qui a Sant’Alfio personaggi  illustri, non li citerò tutti. Vorrei solo ricordare che uno dei primi premiati, negli anni ’80, è stato Pippo Baudo. Con questo premio, da un lato vogliamo dare un riconoscimento ai siciliani che si sono distinti nei vari ambiti professionali, dall’altro vogliamo promuovere Sant’Alfio e far conoscere il nostro territorio e il nostro Castagno, soprattutto in chiave turistica. Quest’anno abbiamo avuto pochissimo tempo per allestire la manifestazione a causa delle elezioni. Siamo partiti tardi ma tutto sommato – ha concluso il sindaco – siamo riusciti comunque a mettere in piedi una bella edizione”.
A svelare i nomi dei premiati di questa edizione è stato Maurizio Caruso, nella doppia veste di direttore artistico e conduttore della Targa d’Argento. “Sono davvero onorato di tornare a presentare qui a Sant’Alfio la Targa d’Argento, che ho già presentato in diverse altre occasioni – ha detto Caruso – E’ un Premio che mi lega in modo particolare a questa cittadina. Ringrazio il sindaco Pippo Nicotra ed il vicesindaco Salvo Tornabene. La manifestazione di quest’anno vuole coinvolgere il territorio in maniera particolare. Anche i premiati saranno tutti del territorio. Saranno quattro: il giornalista del Corriere della Sera, Alfio Sciacca; la squadra di pallavolo femminile, Brizz Acireale, che ha raggiunto il campionato di A2; il giovanissimo attore di Zafferana Etnea, Jacopo Cavallaro, che ha preso parte a numerose fiction; e la “professoressa” dell’Eredità su Rai 1, Chiara Esposito, ventenne di Giarre. Abbiamo poi deciso di conferire una menzione speciale, che è anche un augurio affinché possa crescere ancora, alla BMA, la Broadway Musical Academy, di Giuseppe Caudullo. Avremo il piacere di averli con noi durante la serata e ci regaleranno dei bei momenti di spettacolo. Di sicuro sarà una serata all’insegna del divertimento. Avremo con noi anche una comica, Loredana Scalia, che si è esibita su La7, a teatro e adesso nel programma “Sicilia cabaret”. Sarà una serata allegra, divertente e frizzante”.
Soddisfatto della macchina organizzativa, riuscita in poco tempo ad allestire la manifestazione, l’assessore al Turismo e allo Spettacolo, Salvo Tornabene.
“Sono contento del ritorno di Maurizio Caruso. Ci tenevo tanto che fosse lui a presentare questa manifestazione – ha dichiarato l’assessore – Certo il tempo a disposizione è stato davvero poco, però ci siamo riusciti, grazie a tutti quelli che hanno collaborato alla realizzazione di questo evento. E intendo gli impiegati comunali, il sindaco, i miei colleghi assessori, i consiglieri comunali. Sono stati tutti preziosi”.
Il 12 agosto in Piazza Duomo si esibiranno gli artisti della BMA con uno spettacolo nuovissimo. “Abbiamo debuttato lo scorso 5 agosto con “Come Romeo e Giulietta” – ha spiegato Giuseppe Caudullo, direttore della BMA – E’ stato un bel successo. Porteremo a Sant’Alfio un estratto della durata di circa 10 minuti, con l’auspicio di poter replicare qui lo spettacolo. Ci tengo perché sono un po’ santalfiese d’adozione. Ho scelto la chiesa di Sant’Alfio per sposarmi qualche anno fa e poi sono cresciuto in una campagna vicina al Castagno dei Cento Cavalli, quindi mi sento un po’ parte di questa comunità”.

 

 

 

You must be logged in to post a comment Login