Scherma / Seicento atleti si sono sfidati a Linera nella seconda prova del Gran Premio giovanissimi

 Seicentosette giovani schermitori hanno preso parte al Gran Premio Giovanissimi di scherma Sicilia – Calabria, che si è tenuto nel weekend al PalaScherma di Linera (frazione di Santa Venerina), casa del Club Scherma Acireale, che ha organizzato la manifestazione con il patrocinio del Comune di Santa Venerina.

Quella di Santa Venerina – si legge in una nota stampa -è stata la Seconda prova della stagione agonistica che coinvolge gli atleti tra i 10 e i 14 anni, la Prima prova si era disputata a Caltanissetta e la Terza è in programma a Palermo il prossimo Marzo.

Alcuni giovani atleti vincitori

Nei tre giorni i 607 atleti si sono sfidati nelle tre armi, fioretto, spada e sciabola, domenica 3 febbraio si è poi tenuto il Trofeo Promozionale con armi di plastica per gli esordienti.

Di seguito, i risultati. Nelle gare di fioretto: Tra i Maschietti a trionfare è stato Edoardo Aprile della Scherma Modica; tra le Bambine, Sara Fiore dell’Accademia della Scherma di Reggio Calabria; tra i Giovanissimi, Francesco Barcio del Club Scherma Siracusa,; tra le Giovanissime, Gloria Caruso della Scherma Niscemi; tra gli Allievi, Fernando Scalora del Club Scherma Siracusa; tra le Allieve, Andrea Bianca Dinca della Mazara Scherma.

Nelle gare di spada: Tra i Maschietti il primo posto è andato a Franco Ravanelli della Catania Scherma; tra le Bambine, a Marta Manzètto della Methodos Battiati; tra i Giovanissimi, a Fabiano Castro del Circolo della Scherma Jonica; tra le Giovanissime, a Gloria Caruso della Scherma Niscemi; tra gli Allievi, a Francesco Lodato del Club Scherma Acireale; tra le Allieve, a Vittoria Fanara della Catania Scherma.

Nelle gare di sciabola: Tra i Maschietti, si è aggiudicato il successo Salvatore Liberato del Circolo Schermistico Mazarese; tra le Bambine, Matilde Porrello de Il Discobolo Sciacca; tra i Giovanissimi, a Samuele Coronetta della Mazara Scherma; tra le Giovanissime, ad Arianna Calandrino della Mazara Scherma; tra gli Allievi, ad Andrea Guardalà della Mazara Scherma; tra le Allieve, a Sofia Figlioli de Il Discobolo Sciacca.