Scuola / All’alberghiero “Falcone” di Giarre il premio “Ischia Safari” 2018 per l’attività meritevole

L’istituto alberghiero “G. Falcone” di Giarre ha ospitato presso, la sede di via Veneto 4, un incontro con l’associazione culturale “Ischia Saperi e Sapori – Centro Culturale ed Artistico”, organizzatrice del premio Ischia Safari. L’associazione ha come obiettivo principale supportare il mondo della ristorazione anche attraverso l’attribuzione di premi agli istituti meritevoli del settore.

Nell’edizione 2018 i fondi sono stati destinati proprio all’istituto “Falcone” di Giarre , che informa con questa nota; nel 2017 sono stati destinati all’ istituto alberghiero umbro l’IPPSSART “G. De Carolis” di Spoleto; il 2016 ha visto premiato invece l’istituto alberghiero “Telese” di Ischia.

Il premio è stato consegnato da tre dei sei soci fondatori: Nino Di Costanzo e Pasquale Palamaro (i due chef ideatori di Ischia Safari), accompagnati da un imprenditore noto per l’impegno nell’accreditare Ischia come meta turistica internazionale, il duca Paolo Fulceri Camerini, proprietario del “Parco Termale Negombo”. Fra gli intervenuti, anche un ex-studente affermato nel mondo dell’enogastronomia: lo chef stellato Giovanni Santoro.

All’incontro, utile al percorso formativo delle eccellenze, coerentemente con la mission dell’ Istituto, hanno partecipato una rappresentanza degli studenti delle classi quarte dei quattro indirizzi di studio: enogastronomia, sala e vendita, accoglienza turistica e produzioni dolciarie.

I soci fondatori hanno raccontato agli studenti presenti come è nata l’idea del premio “Ischia-Safari” e come è organizzato. L’idea è scaturita dal progetto di due chef atto a supportare i giovani talenti del settore e le scuole che li accompagnano nel loro percorso di crescita. Per la realizzazione dell’ambizioso progetto, ogni anno sull’isola di Ischia circa 200 chef organizzano una cena-evento per raccogliere i fondi provenienti dal pagamento dei biglietti. Il ricavato dell’iniziativa viene devoluto ad un istituto alberghiero, dando come premio attrezzature per la scuola o premi agli studenti che eccellono.

Molto apprezzato dagli studenti anche l’intervento dello chef stellato Giovanni Santoro di un noto ristorante del territorio dell’Etna; ex-studente dell’istituto “G.Falcone”, ha spronato gli studenti che scelgono di fare questo mestiere dicendo loro che, nonostante la gavetta e le varie difficoltà che si possono incontrare, le soddisfazioni per coloro che lavorano con passione e dedizione sono enormi.

 Il dirigente scolastico prof.ssa Monica Insanguine ha espresso soddisfazione per la lodevole iniziativa. A conclusione dei lavori, gli ospiti hanno degustato un menù elaborato degli studenti delle classi e accompagnato da vini locali.