Caravaggio / Alla mostra di Siracusa il 5 e il 12 maggio sconto per i residenti della provincia

Siracusa  festeggia “Santa Lucia delle quaglie” e nei due giorni dedicati all’evento religioso (oggi e il 12 maggio) i residenti nella provincia di aretusea potranno accedere alla mostra “Caravaggio. Per una crocifissione di Sant’Andrea” pagando un biglietto ridotto.
Sicilia Musei – informa una nota stampa – ha indetto per il 5 ed il 12 maggio le “giornate siracusane” e esibendo un documento di riconoscimento che attesti la residenza in provincia di Siracusa si  potrà acquistare il biglietto pagando 5 euro (usufruendo di uno sconto di 2 euro).

La mostra, ospitata fino al 10 gennaio 2020 nei prestigiosi locali del Palazzo della Soprintendenza di Siracusa, è curata da Pierluigi Carofano e Nicola Barbatelli ed è un progetto Sicilia Musei con il patrocinio della Regione Siciliana – Assessorato regionale dei Beni Culturali, Soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientali della provincia di Siracusa e la Città di Siracusa.
Al centro del progetto espositivo c’è la “Crocifissione di Sant’Andrea” di Michelangelo Merisi da Caravaggio, collezione Spier Londra (già collezione Back Vega).
L’opera la cui proprietà è di un fondo privato è stata esposta al museo di Cleveland nel 2017 in occasione del restauro dell’altra versione della “Crocifissione di Sant’Andrea” di proprietà del museo americano. Nell’ambito dello spazio espositivo, grazie alla collaborazione del Polo Museale di Messina per i siti culturali, potranno essere apprezzate due opere di Mario Minniti, grande amico di Caravaggio, che ospitò nel suo periodo siciliano: “Miracolo della vedova di Naim” e “Maddalena ai piedi della croce”.
La mostra è aperta al pubblico dalle ore 10 alle ore 21 (ultimo biglietto ore 20).