Solidarietà / Stasera al teatro “Ambasciatori” di Catania il “Premio Ecogruppo Italia per il sociale”

Si terrà questa sera, sabato 27 aprile alle 20.30 al Teatro Ambasciatori di Catania, la cerimonia di consegna dei riconoscimenti del Premio Ecogruppo Italia per il sociale

Foto di gruppo alla conferenza stampa di presentazione

Il premio è stato presentato in conferenza stampa, a Palazzo degli Elefanti,  presenti, tra gli altri, il sindaco di Catania Salvo Pogliese, l’assessore ai Servizi Sociali e Politiche per la Famiglia Giuseppe Lombardo, il Ceo di Ecogruppo Italia Angelo Maugeri, il direttore artistico della manifestazione Paoli Li Rosi, il regista della serata Guido Pistone; i conduttori Flaminia Belfiore, Gino Astorina e Marco Cinque e la cantante Francesca Alotta. Presente anche Muni Sigona in rappresentanza de ‘La Casa di Toti’ che, anche quest’anno riceverà un riconoscimento, per l’impegno sociale.

Il premio Ecogruppo Italia per il sociale, ideato e coordinato da Angelo Maugeri, viene conferito annualmente a quanti si sono distinti in specifiche iniziative per il sociale o a quelle personalità che nel corso della loro carriera, pur attraversando gravi difficoltà, sono riuscite a superarle divenendo esempio e guida. 

Anche quest’anno, il ricavato della serata sarà completamente devoluto alla A.C.A.R, Associazione Conto alla Rovescia, per la diffusione dell’informazione e la ricerca sulla malattia esostosante e sulla sindrome di Ollier/Maffucci. Queste sono patologie considerate rare e per questo motivo poco conosciute: fondamentale, dunque, risulta il lavoro di A.C.A.R che, ormai da anni, si batte per accendere i riflettori su diverse sindromi rare e sconosciute ai più. Si tratta prevalentemente di malattie ossee rare, malattie identificate spesso come malattie di serie B.

Il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, ha spiegato in conferenza stampa le motivazioni che spingono il Comune a patrocinare il premio per l’importanza e il valore sociale che riveste. Il primo cittadino etneo ha anche ricordato come il patron della manifestazione, Angelo Maugeri, sia da sempre in prima linea nell’impegno sociale della città e nello sport.

Angelo Maugeri, da parte sua, rilevato che “il premio è nato l’anno scorso davanti ad una pizza con il regista Guido Pistone e il cameraman Alfio Torrisi”. E ha continuato: “Dopo la prima edizione ho deciso di confermare la squadra dell’esordio, migliorandola. In questa seconda edizione, oltre all’Acar, abbiamo deciso di dare un riconoscimento ai vigili del fuoco, ricordando quelli scomparsi nel 2018 a Catania ed un altro pompiere morto sul lavoro nel 2014. Premio anche per l’Associazione italiana persone down, per la Casa di Toti e per il centro antiviolenza Galatea. Per quanto riguarda il cast artistico, oltre all’amico Massimo Bagnato, ho deciso di portare a Catania Giobbe Covatta che da anni si impegna nel sociale. Per la parte musicale, invece, ci siamo affidati a Paolo Li Rosi”.

Quella di stasera sarà una serata ricca di spettacolo qualità,  come si evince dal cast annunciaro dal maestro Li Rosi, direttore artistico della kermesse, ha presentato i nomi dei cantanti che saliranno sul palco dell’ambasciatori e che hanno sposato la causa sociale del premio: Matia Bazar, Attilio Fontana, Francesca Alotta, Iskra Menarini e i comici Giobbe Covatta e Massimo Bagnato. Sul palco del Premio Ecogruppo Italia anche i Nahoti Project e il coro Oltrevoci.

Lo spirito che anima gli artisti partecipanti è quello ricordato da Francesca Alotta: “Credo che noi artisti abbiam proprio il dovere di mettere a disposizione degli altri la nostra arte, perché è un dono che abbiamo e bisogna condividerlo con tutti. E’ fondamentale che si riesca a sensibilizzare la gente su certi argomenti come quello delle malattie rare, purtroppo spesso dimenticate”.

Gino Astorina, infine, non ha nascosto il proprio entusiasmo: “Sono felice che Angelo Maugeri mi abbia chiamato per questo secondo premio. Forse – ha detto scherzando l’ha fatto per verificare se lo facevo meglio”.

M. P. R.