Spettacoli / Il 15 ottobre in concerto a Taormina il cantastorie Luigi Di Pino e il suo “Beltempo tour”

Nell’ambito del “Beltempo tour”, nuovo progetto artistico del cantastorie Luigi Di Pino, che ha preso il via in settembre da Giardini Naxos – informa un comunicato stampa -, l’ultimo spettacolo “Boccuzza d’oru”, dopo varie tappe nel nord Italia e una puntata in Svizzera, si concluderà il 15 ottobre a Taormina.
Un mix esilarante di storie raccontate con il tradizionale cartello dipinto a mano, secondo lo stile “ripostese” che ha come riferimento l’indiscusso caposcuola Orazio Strano.
Emozionante e coinvolgente, il nuovo spettacolo “Buccuzza d’oru” è caratterizzato dalla ricercatezza delle dolcissime serenate e dall’inserimento di duetti e muttetti, recitati declamati e cantati in sestine rimate, che vedono protagonisti il “cantattore” belpassese Gianfilippo Tomaselli, la “cantattrice” catanese Elisa Caudullo e lo stesso Luigi Di Pino, jolly dalle mille sfaccettature nonché indiscusso protagonista, al pari della sua chitarra e dei suoi cartelli, dell’intera performance.
Un vero e proprio viaggio, da ascoltare tutto d’un fiato, nella ricca tradizione culturale siciliana.
Il momento musicale vero e proprio è affidato alla base ritmica di Ninni Simonelli (batteria), Alessio Cannata (percussioni e tamburello) e Rosario Tomarchio (contrabbasso) nonchè ai ricami folk del fisarmonicista Marco Crisafulli, detto “mano di seta”.
Artista intrigante e persuasivo, Luigi Di Pino vanta numerose esperienze in campo figurativo, teatrale, poetico e musicale. Compositore nonché autore, è iscritto alla SIAE con più di 100 brani all’attivo. La sua più matura espressione artistica è il Cantastorie, figura legata alla tradizione siciliana su cui convergono tutte le principali forme di comunicazione artistica: pittura, poesia, musica e teatro.
Si è molto esibito dal vivo portando la tradizione siciliana tra i conterranei del Nord Italia e all’estero, principalmente in Australia. Annovera apparizioni sulle principali reti nazionali ed è stato membro del Tavolo Nazionale per la musica popolare, istituito con decreto del Ministero dei Beni e Attività Culturali.
Nel 2001 ha fondato l’associazione culturale “Il Cantastorie” con l’obiettivo di riscoprire, tutelare e divulgare il Patrimonio Culturale tipicamente Siciliano.

Please follow and like us:
Posted by on 2 ottobre 2017. Filed under Cronaca,Cultura,In evidenza,Spettacoli. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
2 + 1 =