Spettacoli / Successo continuo per l'”Inferno di Dante” alle Gole dell’Alcantara

Il maltempo di questi giorni  – informa una nota dell’ufficio stampa – non ha fermato le prenotazioniper assistere alle repliche dell’Inferno di Dante nelle Gole dell’AlcantaraGrandi consensi, dunque, per lo spettacolo prodotto da Buongiorno Sicilia e Vision Sicily con il patrocinio della Regione Siciliana, del Comune di Motta Camastra e delParco Fluviale dell’Alcantara e il sostegno della Camera di Commercio della Sicilia orientale e dell’Associazione albergatori di Taormina.

Proprio dalla Produzione, che ha ricevuto da Boxoffice Sicilia il quotidiano rapporto sulle vendite, è venuta la conferma del trend estremamente positivo sulle prenotazioni.

Gli spettatori, ovviamente, sono stati confortati anche dalle previsioni metereologiche sulla zona dell’Alcantara dal 19 al 21 luglio, ossia nelle giornate di venerdì, sabato e domenicaprossimi: cielo senza nuvole – e con una bella luna piena – e una temperatura piacevole.

Il regista Giovanni Anfuso, nel frattempo impegnato con le prove del nuovo spettacolo, un testo classico di grande impatto, il cui titolo sarà svelato a giorni e che debutterà il nove agosto, ha sottolineato come la pagina ufficiale diFacebook dell’Inferno faccia registrare quotidianamente “i complimenti degli spettatori che hanno visto la nostra rappresentazione nel magnifico scenario delle Gole e che ne consigliano la visione a tutti”.

Inferno replicherà, dunque – aggiunge la nota stampa – per altri due week end oltre a quelli previsti: il 26, 27 e 28 luglio e il due, il tre e il quattro di agosto con tre spettacoli per sera: alle 20.45, alle 22 e alle 23.

“È stata una straordinaria sferzata d’energia – ha aggiunto Davide Sbrogiò, uno degli attori più applauditi – l’aver appreso che l’Inferno, avrà un prolungamento di ben diciotto repliche, a testimonianza di un successo che accompagna questo allestimento sin dall’anno scorso. Io interpreto il ruolo delConte Ugolino, confrontandomi con dei versi immortali per creare emozioni nel pubblico. E poiché a far da sfondo a questo spettacolo è un contesto meraviglioso come quello delle Gole dell’Alcantara, tutto si traduce in uno spettacolo di grande suggestione”. 

“È un onore far parte di questa compagnia – ha sottolineatoLuciano Fioretto, un altro degli interpreti – e il mio grazie va a tutti gli spettatori venuti a vederlo numerosi e a quelli che hanno già prenotato o si apprestano a farlo. Io, nel ruolo delTurista che piomba con la moglie sul greto dell’Alcantara, ho il compito di introdurre lo spettatore nel mondo dell’Inferno dantesco. Ma è interpretando Caronte, uno dei personaggi più noti della Divina Commedia, che mi emoziono davvero: è molto bello notare che gli spettatori ricordano i versi danteschi sul dimonio con gli occhi di bragia e li ripetonomentre recito”.

In questo Inferno edizione 2019 che propone anche nuovi effetti pirotecnici appositamente studiati dalla Vaccalluzzo Events , ci sono ben ventidue le persone impegnate in scena. E cioè, oltre ai già citati Sbrogiò Fioretto, gli attori Liliana Randi (Narratrice), Angelo D’Agosta (Dante), Ivan Giambirtone (Virgilio), Giovanna Mangiù (Francesca da Rimini), Rosario Minardi (Ulisse) e Gabriele D’Astoli (Paolo, Diomede, Ruggeri). Ci sono poi  gli artisti del fuoco Turi Scandura con Concita Lombardo, e i danzatori Francesca AzzaroMichela Di Francesco, Mariachiara Di Giacomo, Moussa Kouyate, Roberta Lazzaro, Susanna Mollica, Alessandra Privitera, Alessandra Ricotta, Valerio Rinaudo, Rachele RuffinoIlenia Scaringi edEnrica Torre. I costumi sono di Riccardo Cappello, le musiche diNello Toscano, le coreografie di Fia Distefano. Aiuto regista è Agnese Failla e assistente alla regia Davide Pandolfo.

Partner dell’iniziativa è il Parco Botanico e Geologico delle Gole dei fratelli Vaccaro che, in contemporanea alle rappresentazioni, organizza una manifestazione per scoprire le prelibatezze della vallata, seguendo un collaudato modello che mette insieme turismo culturale ed enogastronomico.

“Insomma – ha concluso Giovanni Anfuso – ci sono tutte le condizioni perché anche quest’anno si possa bissare il record di quindicimila spettatori registrati nell’estate del 2018. E va registrato che stanno giungendo anche molti turisti stranieri da Taormina e da tutta la valle dell’Alcantara”.

(le foto sono di Santo Consoli)

Tweet 20