Taormina / In scena la lirica con “Canto italiano”: Marletta, Salamone e Filistad hanno fatto rivivere arie immortali

Il tenore Alfio Marletta Valori e la soprano Carmen Salamone, assieme all’orchestra “Aldebaran”, sono stati protagonisti dello spettacolo Canto Italiano, appuntamento di musica lirica, ideato dall’associazione musicale ”Aldebaran” in stretta collaborazione con “Sicilia Artistica”.
Un comunicato stampa dell’organizzazione informa che a Taormina, al teatro “Nazarena” di via Fontana Vecchia, ha avuto luogo la serata inaugurale con la partecipazione di turisti appassionati “melomani” e di esponenti del mondo culturale ed artistico della rinomata cittadina.

I cantanti Filistad, Salamone e Marletta e il direttore Gullotta

I cantanti Filistad, Salamone e Marletta e il direttore Gullotta

Ospite d’onore della serata all’insegna della buona musica anche il cantante Angelo Filistad. Taorminese doc e con una tradizione familiare da non dimenticare, Filistad ha interpretato un serie di arie note che hanno deliziato gli intervenuti.
Cantanti ed orchestra hanno eseguito i pezzi più affascinanti e conosciuti del bel canto e della tradizione italiana.
Le melodie indimenticabili di Puccini, Verdi e Mascagni hanno acquistato vita grazie all’interpretazione magistrale di soprano e tenore, accompagnati dall’orchestra diretta dal maestro, Maurizio Gullotta, che ha anche il ruolo di direttore artistico dell’evento.
Il palcoscenico del teatro “bomboniera” ubicato a centocinquanta metri da Palazzo Corvaja, nei pressi del corso Umberto, ha fatto da cornice alla magnifica performance degli artisti.
In programma vi sono altre serate all’insegna della buona musica e precisamente: giovedì 9, giovedì 16 e sabato 18, sempre alle ore 21, nella medesima cornice.
Per informazioni e prenotazioni chiamare i numeri 3452019627 oppure 3933877412.

 

Please follow and like us:
Posted by on 7 ottobre 2014. Filed under Cronaca,Cultura,In evidenza,Spettacoli. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
16 + 30 =