Tempo di funghi / L’Ispettorato micologico di Catania riapre martedì 1 settembre

Agosto è tempo di funghi. I boschi, “residenza” privilegiata dei funghi, sono luoghi incantati da atmosfera fiabesca. funghiCercare queste ghiottonerie conduce al contatto con la natura, mentre una conoscenza dei luoghi e le caratteristiche dei funghi ne consentono il riconoscimento. Sarebbe opportuno affidarsi ad un esperto per scansare sgradevoli sorprese. La fine di agosto, seppur la loro stagione è legata agli eventi metereologici ed è quindi esclusiva “sapienza ancestrale”, ancora patrimonio oscuro al resto del globo, segna il periodo più atteso per gli appassionati.

Un agosto piovoso segnato anche dai raggi del sole, con concomitanza di terreno umido e temperatura elevata, permette una raccolta sicura e abbondante.

Durante la ricerca si ha tanta strada da fare, immersi nella natura, di cui bisogna sempre aver rispetto; dovrebbe essere spontaneo adoperare certi accorgimenti, così da evitare che il bosco possa trasformarsi in un area desertica. E allora, preferiamo i cestini alle buste di plastica così da permettere alle spore dei funghi di cadere e deliziarci ancora. Diamo anche noi un contributo all’ecosistema non mettendo sempre al primo posto il nostro ego e mostrando una meraviglia della natura semplicemente come un trofeo.

Considerata la notevole presenza di funghi sull’Etna, riaprirà martedì 1 settembre l’Ispettorato micologico dell’Asp di Catania. I consumatori, per verificare la commestibilità del loro raccolto, potranno rivolgersi ai micologi dell’Asp Catanese lunedì dalle 8 alle 10 e dal martedì al venerdì dalle 8 alle 9.

funghi 2Nei mesi a seguire, così come ogni anno, i micologi  saranno disponibili anche nei fine settimana,  con date ancora da stabilirsi. Si è anche riattivata la reperibilità dei Pronto soccorso ospedalieri così da ospitare gli eventuali  pazienti per intossicazione. A tal proposito, si ricorda ai fruitori di portare con sé i residui dei funghi che siano cotti o crudi, così da facilitarne il riconoscimento.

In collaborazione con i 58 Comuni della provincia, i micologi garantiranno, con servizi di vigilanza, l’illecito commercio dei funghi, sia per strada e nei ristoranti sia durante le sagre.

Maria Pia Risa

Please follow and like us:
Posted by on 29 agosto 2015. Filed under Ambiente,Cronaca,In evidenza,Salute. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
52 ⁄ 26 =