Tempo di Natale – 8 / Gli alunni delle scuole acesi addobbano con materiale riciclato l’albero di piazza Indirizzo. L’assessore D’Anna: messaggio e metafora

Ragazzi e bambini protagonisti nella mattinata di mercoledì 13 dicembre in piazza Indirizzo, davanti alla villa Belvedere, per addobbare il maestoso albero di Natale installato dal Comune.

L’albero di Natale attorniato di ragazzi davanti alla villa Belvedere

Aiutati da Babbo Natale e dall’assessore alla Pubblica Istruzione Adele D’Anna, gli alunni di scuola primaria degli istituti comprensivi acesi hanno appeso palle, palline, fiocchi, fiocchetti e decorazioni varie per abbellire l’abete collocato al centro di una piccola aiuola, in un clima di festa e di gioia collettiva. Gli addobbi erano stati preparati dagli stessi giovani allievi, sotto la guida dei loro insegnanti, con materiale riciclato, che è stato così riportato a nuova vita per creare delle decorazioni natalizie.

L’assessore D’Anna ha sottolineato il messaggio contenuto nell’iniziativa: “Un oggetto di rifiuto, uno scarto, in realtà può diventare un oggetto prezioso che può essere utilizzato per impreziosire e decorare l’albero della città. È una metafora di quello che deve avvenire all’interno di ogni comunità: con il lavoro individuale di ogni singolo cittadino – ma anche di gruppo – bisogna contribuire a rendere la propria comunità bella, accogliente e civile.”

L’assessore Adele D’Anna con Babbo Natale

Si tratta di un evento programmato nel contesto delle manifestazioni natalizie del Comune di Acireale, che comunque non è il primo destinato agli studenti delle scuole cittadine. Ci saranno, infatti, degli altri momenti comunitari presso la casa di Babbo Natale e il Presepe Settecentesco di Santa Maria della Neve (’a Rutta), mentre gli studenti degli istituti superiori nei giorni 22 e 30 dicembre e 3 gennaio 2018 cucineranno e serviranno la cena per gli ospiti del centro di accoglienza di San Camillo.

Nino De Maria

You must be logged in to post a comment Login