Calcio Catania / Tre punti preziosi contro la Juve Stabia, decide Mazzarani

Catania “corsaro” a Castellamare di Stabia regala il secondo posto a sole due lunghezze dal Lecce capolista.

Caserta e Ferrara scelgono il 4-2-3-1, nonostante le assenze degli attaccanti Simeri (recuperato per la panchina) e Paponi infortunato, punta centrale si adatta Strefezza. 4-3-3 per Cristiano Lucarelli; tra gli ospiti presenti gli ex Pisseri e Ripa, e giocatori con un passato anche in serie A come Marchese, Lodi e Biagianti.

Le due squadre si studiano molto senza produrre occasioni nei primi minuti; a metà tempo Canotto sfiora il goal con un destro a volo che termina di poco a lato della porta catanese. Il Catania si fa vedere con una conclusione debole ad opera di Ripa bloccata facilmente da Branduani. Un primo tempo avaro di emozioni termina a reti bianche, la Juve Stabia in particolare accusa la mancanza di una prima punta in grado di sfruttare i tanti cross giunti dalle fasce.

Nella seconda frazione ci prova Aya di testa su cross di Marchese, blocca Branduani. Subito dopo Lodi con una punizione, la specialità della casa, sfiora il goal. Il Catania vuole provare a vincere, ma la Juve Stabia non si limita a difendere provando qualche ripartenza; Lisi dal limite calcia largo. Sul finale una punizione ben calciata da Calò finisce alta di poco. Rompe l’equilibrio al 49’ un tiro-cross di Mazzarani su punizione che non viene toccata da nessuno e finisce lentamente in porta, per lo 0-1 finale.

Please follow and like us:
Posted by on 20 novembre 2017. Filed under Cronaca,In evidenza,Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
11 − 3 =