Turismo religioso / Un museo nella Basilica di Aci S. Filippo per custodirne i tesori e valorizzare il territorio

Il campanile della Basilica di Aci San Filippo ha aperto le porte ai suoi visitatori. Il 5 ottobre l’evento “Una Notte al Museo” ha dato inizio ad una serie di appuntamenti per il rilancio delle attività artistico-culturali, mirati a valorizzare la chiesa più antica di tutte le Aci, un vero Museo a trecentosessanta gradi.
La prestigiosa ed elegante scala medievale, opportunamente illuminata, ha permesso ai visitatori di raggiungere il punto più alto della torre, ammirare il suggestivo panorama, ancora più emozionante con le luci della notte. L’odierno aspetto della Basilica è stato realizzato dal celebre architetto Francesco Battaglia, e venne ricostruito sui resti dell’antica chiesa quattrocentesca a seguito del terremoto del 1963.

I visitatori, accompagnati dai volontari appartenenti all’Associazione Museale Benedetto XVI, hanno ammirato le preziose tele che adornano le navate della Basilica dedicata a San Filippo d’ Agira, riconducibili a famosi pittori del ‘700, come Antonio Pennisi e Pietro Paolo Vasta.
Sono scesi nelle cripte per visitare gli ambienti dove veniva praticato il rito di “mummificazione”, riservato ai defunti fedeli appartenenti alla Confraternita di San Nicola; hanno continuato la visita all’ interno del museo verticale, unico in Sicilia, dislocato sui primi due piani della torre campanaria, che custodisce gioielli di arte sacra, come l’importante reliquia della Croce di Cristo, la stola e lo zucchetto del papa emerito Benedetto XVI, al quale il museo è intitolato, come pure una tempera su tavola di Antonello da Messina e un dipinto di Alessandro Vasta. Nella sacrestia, una mostra fotografica di Massimo Vittorio, fa conoscere l’eremo di Sant’Anna in 14 scatti.

Interno Basilica di Aci S. Filippo

L’iniziativa, ideata da un gruppo di volontari della Basilica, sotto la guida di don Roberto Strano e don Arturo Grasso, rispettivamente prevosto parroco e vicario parrocchiale della comunità, vuole far conoscere e rendere fruibile a tutti, la storia l’arte e la devozione degli antichi abitanti di Aci San Filippo, popolosa frazione appartenente al comune di Aci Catena, per suscitare curiosità, interesse e amore per questa “bellezza” che appartiene a tutti. L’appuntamento è quindi, tutte le domeniche dalle 9 alle 12 per scoprire questo vero tesoro di arte sacra.

Rossella Greco

Volontaria Museo Basilica San Filippo d’Agira in Aci San Filippo