Una chicca da non perdere a Randazzo: Randazzo Arte, anche quest’anno ci soddisfa!

aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaAgosto è un mese in cui tutti i piccoli paesi turistici della Sicilia si animano e prendono a vivere. La maggior parte di quelli che hanno un paese in Sicilia, non fanno passare un’estate senza tornare in questa terra i cui colori e sapori ammaliano, lasciano incantati. Il paese di Randazzo, tra i paesi Etnei del versante, è quello più ricco di monumenti, di opere architettoniche e di storia. Questo richiama un sacco di turisti, siciliani, italiani ed esteri. Il culmine dell’estate randazzese, lo si raggiunge con la Vara, non mancano però altri eventi ugualmente affascinanti e coinvolgenti quale ad esempio Randazzo Arte. Per parlare evento di questo abbiamo intervistato il geologo dott. Vito Claudio Dilettoso, il presidente della Pro Loco Randazzo, che ogni anno organizza il festival.

Vito, parlaci innanzi tutto della Pro Loco. Quanto tempo fa è nata a Randazzo, quanti erano i soci fondatori e quanti quelli attuali, di cosa si occupa e a quale fine?

La Pro Loco è un’ associazione senza scopo di lucro. Siamo tutti volontari, attualmente circa 60 e ci occupiamo in primis di turismo. Giornalmente siamo aperti e accogliamo al nostro centro IAT (Informazione e Accoglienza Turistica) tutti i turisti che cercano informazioni.  Diamo loro le mappe di Randazzo da noi realizzate e tutto il supporto di cui siamo capaci. Tutto ciò per puro spirito di volontariato e senza retribuzione. Io sono presidente da 8 anni circa. Organizziamo oltre Randazzo Arte,il primo fine settimana di agosto, anche il Festival d’autunno, o “Sapori d’autunno”, il Natale e il 26 dicembre ormai da 7 anni: fiera del dolce, vin brulè, falò e musica live, e numerosissime altre cose.

-Una bellissima iniziativa. Parlaci adesso di Randazzo Arte: partecipanti,  giuria, categorie per cui concorrere, premi ecc  ecc.I partecipanti sono stati circa una sessantina,oltre pittori e fotografi anche qualche scultore, per l’esattezza 7 . I premi erano i seguenti: 300 euro per il primo classificato,  per quanto riguarda i premi in denaro, inoltre targhe e attestato di partecipazione per tutti. La Giuria è stata composta dal sindaco, membro di diritto da sempre, da tre fotografi professionisti e da un docente di storia dell’arte oltre che artista messinese (pittore, scultore e pirografista).

 Come avete raccolto i fondi? Il comune vi aiuta? A che edizione siamo arrivati, come numero?

Esattamente alla settima edizione. Per quanto riguarda i fondi, l’amministrazione comunale ci ha aiutati, e gliene siamo grati, nei limiti delle possibilità ristrette del momento. Molto lo fa la collaborazione degli amici: su 9 concerti 5 hanno suonato gratis e qualche commerciante che contribuisce ogni anno, più per amicizia che per riscontro economico.

In conclusione svelaci i nomi dei vincitori di quest’anno e il titolo delle opere.

Prima classificata sezione fotografia: Elisa Giuliano (Troina) con la foto “Corrosione”. Prima classificata pittura: Manuela Granata (Randazzo) con “La tua amante MAI!

Annamaria Distefano.

Please follow and like us:
Posted by on 21 agosto 2013. Filed under Appuntamenti,Cultura,Iniziative,Interviste,Società,Spettacoli. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
11 × 28 =